The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia
The Times Russia > Forum Russia-Italia > Argomenti e Fatti > Opinioni

Cosa succede in Ucraina?

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Da Kiev la protesta sta dilagando in altre città e rischia di trasformarsi in vera e propria guerra civile:
Ieri sera il presidente filo-russo Victor Yanukovich ha provato a fare un estremo tentativo di mediazione offrendo ai leaders dell’opposizione filo-europeista la carica di premier e vicepremier nel nuovo governo, sacrificando quindi Nikolai Azarov e dando ad Arseny Yatsenyuk la disponibilità a rivestire l’incarico di premier ed al suo vice, l’ex pugile Vitali Klitschko (ritratto in molte foto con la kippah e con potenti ebrei), il posto di vicepremier. Entrambi hanno rifiutato.
Intanto più di 200 poliziotti sono stati costretti ad abbandonare la difesa di un grande edificio pubblico, la Casa Ucraina, sotto la pressione dei manifestanti antigovernativi che, adesso, stanno preparando barricate per eventuali attacchi delle forze di polizia.

Cosa chiedono i manifestanti?

Fondamentalmente i manifestanti chiedono elezioni presidenziali quest’anno (e non nel 2015 come previsto) e l’abrogazione delle leggi “liberticide” anti-protesta. Ufficialmente nulla a che fare con l’ingresso in Europa o nell’euro, a parte quella minoranza che sogna di poter entrare nell’area Schengen senza passaporto e senza permesso di soggiorno (ma questo è un altro tipo di problema da affrontare in altra occasione).

Perché allora i media continuano a propinarci la bufala dei manifestanti pro-euro? Cosa c’è REALMENTE sotto?

Lo schema è sempre lo stesso. Dall’Afghanistan all’Iraq, dalla Libia alla Siria. Riempirci la testa di stronzate affinché la popolazione propenda per l’imperialismo in maniera inconscia. Il metodo è ben noto ad organizzazioni create ad hoc quali, ad esempio, l’Einstein Institution, Otpor, Zubr.
Senza tralasciare il fatto che tantissime persone si siano riversate in strada con ottimi propositi e vogliosi di riforme che rendano la politica ucraina più trasparente, il tutto è pilotato (leggi finanziato ed organizzato) da movimenti filo-europeisti al servizio della bancocrazia europea.
Proprio poche settimane fa l’Ucraina e la Russia hanno fatto un pre-accordo su un prestito di circa 20miliardi di dollari. Prestito che, con un eventuale ingresso in Europa, spetterebbe alla BCE, con sistemi di signoraggio (leggi usurocrazia) ben noti e con la famigerata linea dell’austerity pronta a colpire il popolo ucraino. Inoltre, sempre nel pre-accordo, Putin ha dimezzato il prezzo del gas di cui l’Ucraina necessiterebbe in futuro.
E poi, non è da sottovalutare, in caso di presa del potere da parte dei rivoluzionari filo-europeisti, l’eventuale ingresso dell’Ucraina nella NATO. Geopoliticamente, data la posizione a ridosso della Russia, non aggiungiamo altro.

Le previsioni:

Fare previsioni non è semplice. Basta pensare che anche qualche quotidiano britannico ha affermato che, dietro le violente manifestazioni, c’è lo zampino di Stati Uniti ed UE, interessati ad accaparrarsi le materie prime del Paese.
Le pressioni esercitate dall’occidente sono notevoli, alla base c’è una buona organizzazione, e la partecipazione della popolazione è massiccia, anche se quasi totalmente pilotata dai servi della bancocrazia europea nella direzione sbagliata. Inoltre, importante sottolinearlo, poche settimane fa John Mc Cain era apparso in pubblico proprio a Kiev incitando i manifestanti. Coincidenza strana se si pensa che le sue apparizioni, negli ultimi anni, sono sempre avvenute laddove poco dopo vi è stata una “rivoluzione popolare”.
Ma Putin, oggi vincitore supremo nello scacchiere internazionale, non sarà certo così “superficiale” da lasciar cadere l’Ucraina nelle fauci della BCE e permettere l’installazione di basi NATO a due passi da Mosca.
Ilcontepalatino Ilcontepalatino
male
ispmark@mail.ru
Ilcontepalatino

"Ma Putin, oggi vincitore supremo nello scacchiere internazionale, non sarà certo così “superficiale” da lasciar cadere l’Ucraina nelle fauci della BCE e permettere l’installazione di basi NATO a due passi da Mosca"

Concordo in toto, ma mi chiedo pero' a questo punto perchè la grande Russia non si offra per dare un colpo di mano ai problemi dell'Ucraina, con meno corruzzione ecc...forse perchè anche loro non sono da meno in tal senso? o perchè gli conviene cosi'???..mah..
Oleg Capovani
male
oleg_guitar@fastwebnet.it
Olegsvjatoslav

Il video è veramente impressionante. Fermo restando che l'Ucraina è un'invenzione geografica, è meglio per il suo stesso popolo
che resti fuori dall'UE (questo anche per evitare di ritrovarci la loro feccia emigrata da noi nel giro di 24 ore), e conservi
buoni rapporti con il primo partner storico, la Russia, dal quale dipende la propria economia.
Osceno il comportamento dei rappresentanti USA, che non hanno fatto altro che sobillare
i violenti e intromettersi usurpando l'autodeterminazione di un paese. Repubblicani o democratici, cambia poco...
Il fatto che un pugile balordo sia a capo di questi signori la dice lunga...
Ilcontepalatino Ilcontepalatino
male
ispmark@mail.ru
Ilcontepalatino

Olegsvjatoslav:
questo anche per evitare di ritrovarci la loro feccia emigrata da noi nel giro di 24 ore
Bravo e con la nostra attuale legislatura e giurisprudenza siamo una forte attrattiva per i peggiori balordi che ci sono in giro, vedi per esempio la romania...da loro si sta' benissimo ora..si sono liberati dei loro peggio banditi che si sono allegramente trasferiti qui da noi a fare il loro porco comodo "indisturbati", per non dire poi dell'invasione che avremo da parte delle mpeggiori sgrillettate che non vedono l'ora che si elimini il regime dei visti per riempire i nostri night club.
A mio avviso potrebbe essere anche un modo per quel paese di liberarsi della feccia senza spingerli via...se ne vanno da soli.

Devono seguire la Bielorussia, questo è il mio pensiero.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Ilcontepalatino:
Bravo e con la nostra attuale legislatura e giurisprudenza siamo una forte attrattiva per i peggiori balordi che ci sono in giro, vedi per esempio la romania...da loro si sta' benissimo ora..si sono liberati dei loro peggio banditi che si sono allegramente trasferiti qui da noi a fare il loro porco comodo "indisturbati", per non dire poi dell'invasione che avremo da parte delle mpeggiori sgrillettate che non vedono l'ora che si elimini il regime dei visti per riempire i nostri night club.
A mio avviso potrebbe essere anche un modo per quel paese di liberarsi della feccia senza spingerli via...se ne vanno da soli.

Devono seguire la Bielorussia, questo è il mio pensiero.
il problema ucraino, e' devastante. La germania vuole sottrarla alla russia perche' ha lo scopo di ridurre i salari pagati del 400 per cento. Come si spiega che tutti i deputati dell'opposizione siano stranamente parenti di tedeschi e abbiano documenti tedeschi? klitcho e' membro di una fondazione tedesca legata ai servizi segreti tedeschi la adenauer, e ha il permesso di soggiorno sia tedesco che americano come familiare di cittadino europeo e americano, insomma quante mogli ha klitscho? quanti mesi ha l'anno per americani e tedeschi, visto il limite naturale al permesso di soggiorno che dovrebbe essere di 6 mesi? La germania e l'america dovrebbero spiegarci come il leader dell'opposizione ucraina possa essere 1 e trino essere contemporaneamente in 3 posti diversi...

Il problema piu' grande e' stato individuato dagli inglesi come al solito: NEL 2005 con l'entrata futura nell'unione europea il numero di rumeni e bulgari triplico, e tutti divennero bulgari e rumeni a causa della corruzione, adesso immaginiamoci se dovesse entrare l'ucraina che succederebbe: il 40 per cento dei russi, il 30 per cento dei kazaki, il 50 per cento dei bielorussi hanno parenti ucraini veri, essendo non proprio limpido il sistema di concessione delle nazionalita' , probabilmente ci si potrebbe benissimo aspettare che se i bulgari da 7 milioni sono diventati 14 e' molto probabile che gli ucraini da 40 milioni potranno benissimo diventare 200 milioni. E vista la condizione europea la domanda vera e': dove li mettiamo? Si rendono conto dell'effetto sui salari i cosi' detti democratici con il posteriore degli altri? Ora e sempre W lukashenko
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

Per metti Web di evidenziare un contrasto tra due affermazioni nel tuo post, dici che fondamentalmente i cittadini che protestano chiedono le elezioni quest'anno (alludendo che il loro interesse sia quello di cambiare l'attuale governo e non di entrare in Europa) mentre poi asserisci che i manifestanti sono quasi totalmente pilotati dalla bancocrazia europea. Come stanno davvero le cose? Da quello che leggo su Facebook da amici ucraini il loro intento è quello di entrare in Europa, e si stentono parte di una grande comunità che desidera questo.

Secondo me sono richieste impossibili da realizzare, o solamente ipotizzabili spaccando il paese a metà con due diverse amministrazioni. Cosa impossibile.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Giovannone1:
Per metti Web di evidenziare un contrasto tra due affermazioni nel tuo post, dici che fondamentalmente i cittadini che protestano chiedono le elezioni quest'anno (alludendo che il loro interesse sia quello di cambiare l'attuale governo e non di entrare in Europa) mentre poi asserisci che i manifestanti sono quasi totalmente pilotati dalla bancocrazia europea. Come stanno davvero le cose? Da quello che leggo su Facebook da amici ucraini il loro intento è quello di entrare in Europa, e si stentono parte di una grande comunità che desidera questo.

Secondo me sono richieste impossibili da realizzare, o solamente ipotizzabili spaccando il paese a metà con due diverse amministrazioni. Cosa impossibile.
per me gli ucraini che vogliono entrare in europa, dovrebbero essere arrestati e spediti in qualche carcere marocchino. L'ucraina in unione europea e' la cosa piu' destabilizzante di una guerra mondiale. Gli ucraini nell'unione europea sono la cosa piu' destabilizzante in assoluto per il mercato del lavoro.
gli ucraini sono 40 milioni, gli ex ussr che hanno diritto al passaporto ucraino sono almeno altri 100 milioni, con la corruzione ucraina , vuol dire che potenzialmente c'e' il rischio di dare liberta' di entrata assoluta a 200 milioni di persone. E che li mettiamo a fare?Li spediamo tutti a combattere in afghanistan?

Gia' le amministrazioni europee chi piu' o chi meno sono in crisi, poi ci sono di mezzo i sogni del cavolo di megalomania tedesca che da sempre vogliono l'ucraina e hanno dato i documenti tedeschi a i membri dell'opposzione ucraina. Gli unici che hanno detto una cosa sensata sono stati gli inglesi : se entra l'ucraina significa dar via libera a potenzialmente 200 milioni di persone nel confini europei, quindi le cose e' una : se entrano loro usciamo noi.

Peccato non ci sia uno stalin che li deporti tutti i manifestanti di maidan, sono pericolosi, eversivi e devastanti per la convivenza civile in europa, e assieme a quello sono agenti esecutori degli ordini di berlino.

200 milioni di persone in europa ovvero come far campare gli europei con 300 euro al mese.

Link correlati soggiorno in ucraina
M5S e Ucraina
investimenti in ucraina
ucraina eto ucraina
informazioni
USA e Ucraina
La Russia "chiude" il gas all'Ucraina
ucraina
ucraina
UCRAINA
Tim in Ucraina ed sms
Cittadinanza Ucraina
radiattivita' in ucraina..
ucraina
ucraina