The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia
The Times Russia > Forum Russia-Italia > Argomenti e Fatti > Opinioni

Uscire dall'euro

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Oscar Giannino propone di uscire dall'euro scambiando il patrimonio architettonico, artistico culturale dell'Italia in cambio del debito pubblico. Una idea alcquanto folle e comunque priva di un qualsiasi fondamento: Noi sappiamo benissimo che il valore nominale del debito pubblico in euro, ha un valore effettivo inferiore di un rapporto 1 a cento per via della macchinazione della riserva frazionaria.
In questo video sia parla dell'unico sistema per uscire indenni dall'euro e risanare le finanze dell'Italia azzerando il debito pubblico.
Come uscire dall'euro?
Come risanare il debito pubblico?
Semplice, chiedilo a noi!
Ilcontepalatino Ilcontepalatino
male
ernesto@mail.ru
Ilcontepalatino

Non ci sono solo monumenti artistici da vendere ma terreni e caserme dismesse..comunque..non voglio polemizzare, tanto non mi sono mai voluto confrontare in argomenti legati alla politica e preferisco continuare a non farlo perchè a volte per vedute diverse si possono creare incomprensioni o diatribe inutili...a questo punto le mie vedute od opinioni le tengo per me cosi' non potro' offendere nessuno che la pensa in modo diverso.
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

no no, tu posta.. la poltitica è un'argomento spinoso me ne rendo conto, ma è giusto che ognuno possa esprimersi.

Vendere il patrimonio artistico e non tagliare gli F35, la TAV che non serve, le missioni di guerra, e tanti tanti altri sprechi (corruzione, evasione fiscale (ci vogliono leggi dure come in America, si deve andare in galera), il falso in bilancio, il signoraggio bancario, ecc.ecc.ecc.) è una follia senza precedenti.
Ilcontepalatino Ilcontepalatino
male
ernesto@mail.ru
Ilcontepalatino

Giovannone1:
no no, tu posta.. la poltitica è un'argomento spinoso me ne rendo conto, ma è giusto che ognuno possa esprimersi.

Vendere il patrimonio artistico e non tagliare gli F35, la TAV che non serve, le missioni di guerra, e tanti tanti altri sprechi (corruzione, evasione fiscale (ci vogliono leggi dure come in America, si deve andare in galera), il falso in bilancio, il signoraggio bancario, ecc.ecc.ecc.) è una follia senza precedenti.
Per quanto riguarda il patrimonio artistico sono anche io d'accordo a non venderlo, anche se..guarda a pompei cosa sta' facendo una gestione italiana statale...io concordavo solo sui beni immobili (e anche mobili) del demanio che stanno li a marcire senza far nulla...
Tutto il resto sono d'accordo tranne per la TAV (non voglio entrare nel merito).
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Una caserma abbandonata che valore può avere, contando anche che ci devi pagare le tasse? E' un debito a perdere. Una volta venduto tutto il debito nel giro di 7-8 anni tornerebbe ad essere come prima e non avrai cambiato nulla. E' il sistema che va cambiato. Con il sistema attuale, lo Stato non avendo sovranità monetaria, è obbligato (in qualsiasi ipotesi) a farsi prestare i soldi (da chi si è arrogato il diritto a stamparli). Se non si vuole passare al baratto, con il sistema attuale lo stato è obbligato a farsi prestare i soldi in cambio di titoli, e si crea il circolo vizioso.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Webmaster:
Una caserma abbandonata che valore può avere, contando anche che ci devi pagare le tasse? E' un debito a perdere. Una volta venduto tutto il debito nel giro di 7-8 anni tornerebbe ad essere come prima e non avrai cambiato nulla. E' il sistema che va cambiato. Con il sistema attuale, lo Stato non avendo sovranità monetaria, è obbligato (in qualsiasi ipotesi) a farsi prestare i soldi (da chi si è arrogato il diritto a stamparli). Se non si vuole passare al baratto, con il sistema attuale lo stato è obbligato a farsi prestare i soldi in cambio di titoli, e si crea il circolo vizioso.
D'accordo, le caserme abbandonate, sarebbe forse meglio raderle al suolo, e rimboschire un territorio ampiamente cementificato.
Il problema e' che grazie alla legge della capitalizzazione composta e alla riserva frazionaria si crea debito su debito, se ricevi in prestito al 7% nel giro di 10 anni, devi ridare a chi ti ha prestato il doppio dei soldi. Con la riserva frazionaria arriviamo a limiti senza precedenti, e Siamo costretti a inflazionare il sistema, con la mia idea, avremmo dopo circa 300 anni per la prima volta un sistema di emissione della moneta interamente pubblico, e la posssibilita' per il governo di fare politiche anticicliche e quindi darsi alla buona amministrazione. Bisogna tornare al sistema pre cromwell, e per l'italia al sistema di re ferdinando II di Borbone, dopo 150 anni, sta li' la soluzione...
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

il Berlusca propon il sistema "puttane":
non ci pensi, rimandi il problema alla prox generazione, ti occupi di mantenere un giro buono nel frattempo, passi il tempo a temperare la dialettica. L'auspicio è che il paese faccia lo stesso, o meglio ci vada