The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia
The Times Russia > Forum Russia-Italia > Italiani all'estero > Vivere e lavorare all'estero

Lavoro impresa

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Piero S
male
p.succurro@tecnosav.com
Pieros

Buongiorno, dovrei partire domani per la russia in vista di una collaborazione lavorativa. Potreste darmi delle dritte su come pormi? Mi occupo di progettazione meccanica.
Grazie.
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Se gli interlocutori saranno italiani, cerca di prendere informazioni in merito alla loro reputazione. Purtroppo la Russia è terreno fertile per italiani che cercano di reciclarsi all'estero.
Comunque sia, vai in Russia e poi ci racconti!
Piero S
male
p.succurro@tecnosav.com
Pieros

Grazie delle info. Gli interlocutori sono russi che ho conosciuto qui in Italia e credo siano seri. La mia domanda era rivolta al come pormi affrontando un contratto o una collaborazione. Ad esempio che tipologia di contratto sarebbe meglio chiedere come rapporto di lavoro. Premetto che lavorerei con partita IVA.

So che alcuni di voi lavorano in russia, io mi dovrò recare a Nalchik nella regione del Cabardino-Balcaria.
Piero S
male
p.succurro@tecnosav.com
Pieros

Nessuno? Forse la mia domanda è stata posta nel modo sbagliato.
Intendevo quanto ammonta il compenso medio in Russia per un dipendente che svolge mansioni di progettista/disegnatore meccanico?
Siete a conoscenza di collaborazioni da non dipendente? e se si quali sono le modalità principali da adottare?
Scusate le molteplici domande ma avrei davvero bisogno del Vostro aiuto.
Grazie.
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

Credo che il tuo compenso possa essere pattuito solo come consulenza o collaborazione esterna da libero professionista. Come Andrea dice è impossibile che tu possa essere dipendente visto che non rilaciano permessi di lavoro. Inutile quindi paragonare il compenso ad un dipendente..
quindi incasserai e dovrai pagarti le tasse tramite un commercialista. Non ho idea dove tu le debba pagare però e quanto (e se) dovrai allo Stato russo, teoricamente le tasse/trattenute/imposte si pagano allo Stato dove risiedi.. in teoria.
La cosa interessa anche me.
Diego Impero
male
vecchio@onet.eu
Diego-Impero

Non è molto chiara la tua situazione lavorativa. Dici "lavorerei con partita IVA". Vuoi dire che sei un professionista che ha già una ditta unipersonale (titolare di partita IVA) in Italia? In tal caso il tuo è un lavoro in trasferta. La tua ditta (ossia te stesso) italiana vende una consulenza professionale ad una azienda russa. Emette fattura, senza applicazione dell'IVA in quanto esportazione di servizi (fuori dall'UE). Probabilmente (ma questo te lo dirà il tuo commercialista italiano) potrai detrarre dei costi legati al tuo soggiorno li.

Se NON sei un professionista che ha già una ditta unipersonale (titolare di partita IVA) in Italia o in un'altro paese UE.. allora non so proprio cosa intendi per "lavorare con partita IVA". Se fossi un nullatenente italiano potresti andare in un'altro paese UE e aprire una ditta unipersonale senza tanti problemi. Ad esempio qui in Polonia in un paio di giorni hai fatto tutto. E poi puoi esercitare la tua attività dove vuoi.

Ma nel caso della Russia, non so se è cosi facile arrivare, aprire una ditta unipersonale, e iniziare a lavorarci.

In ogni caso le tasse le paghi dove DICHIARI di risiedere. Ossia nello stato che è il "centro dei tuoi interessi vitali". Dovrebbe essere il posto dove passi almeno 180 giorni l'anno, ma non è tassativo.

Ad esempio se un italiano apre una ditta unipersonale in Polonia, e lavora: 3 mesi in Germania, 4 in Belgio, 4 in Olanda, e passa un solo mese in Polonia, può comunque dichiarare che è la Polonia il "centro dei tuoi interessi vitali" e pagare le tasse in Polonia, in quanto corrisponde a verità. Se fa 11 mesi in Italia e 1 in Polonia, NO, è un esempio di falsa dichiarazione di residenza fiscale.

Circa la domanda "quanto ammonta il compenso medio in Russia per un dipendente che svolge mansioni di progettista/disegnatore meccanico" - ti rispondo che sicuramente TU, ditta italiana, offri un prezzo NON MINORE (ma può essere maggiore) di quanto offriresti a una ditta italiana, per svolgere il lavoro in Italia! Non guardare neanche quanto prende un dipendente. Una mia giornata di consulenza equivale a uno stipendio di insegnante, o a una settimana di lavoro di un consulente dipendente. Sono confronti che non reggono. Un libero professionista è un costo solo quando serve, ossia quando genera un guadagno, un dipendente è una palla al piede da mantenere, garantendo lo stipendo anche se il lavoro da fare non c'è...
Джорджо Рианна
male
giorgiorianna@tiscali.it
Giorgiorianna

Pieros:
Grazie delle info. Gli interlocutori sono russi che ho conosciuto qui in Italia e credo siano seri. La mia domanda era rivolta al come pormi affrontando un contratto o una collaborazione. Ad esempio che tipologia di contratto sarebbe meglio chiedere come rapporto di lavoro. Premetto che lavorerei con partita IVA. So che alcuni di voi lavorano in russia, io mi dovrò recare a Nalchik nella regione del Cabardino-Balcaria.

certo che puoi lavorare con la tua patrtita IVA anche fuori dalla comunita europea ! tra l altro non hai l obbligo di dichiarare tutto qui in Italia ! Se tu hai un buon commercialista queste cose te le spiegherebbe per filo e per segno ! ma lo avresti dovuto fare prima di partire ! se riesci contattalo telefonicamente e ti dice la prassi ( comunque semplice ) !
Naturalmente se vai li farai una collaborazione con dovuto contratto redatto a modino per non prendere fregature dopo ( come è successo invece a tanti ) !

Comunque complimenti per la regione ! è davvero bella ! se tu potessi postare delle foto dei posti che visiti ci faresti un regalone !!!
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Giorgiorianna:
certo che puoi lavorare con la tua patrtita IVA anche fuori dalla comunita europea ! tra l altro non hai l obbligo di dichiarare tutto qui in Italia ! Se tu hai un buon commercialista queste cose te le spiegherebbe per filo e per segno ! ma lo avresti dovuto fare prima di partire ! se riesci contattalo telefonicamente e ti dice la prassi ( comunque semplice ) ! Naturalmente se vai li farai una collaborazione con dovuto contratto redatto a modino per non prendere fregature dopo ( come è successo invece a tanti ) ! Comunque complimenti per la regione ! è davvero bella ! se tu potessi postare delle foto dei posti che visiti ci faresti un regalone !!!

pieros si, lo puoi fare, per quanto riguarda il centro degli interessi vitali, come detto da diego, di solito e' giudicato in base a :
a) presenza continuativa nello stato per almeno 180 giorni
b) possesso casa e presenza famiglia.
c)centro interessi vitali, ma di solito si intede, ti faccio un esempio, io ho una ditta in bulgaria, e ho investito tutto la', quindi il mio centro di interessi e' la'.

Ricordati che pero' molte volte ci giocano, perche' le sottigliezze, non sono cosi' chiare, un mio amico, durante un divorzio, la magistratura italiana lo dichiarava residente in italia perche' ha una casa in italia, mentre quella inglese in inghilterra perche' lavora in inghilterra.
Il consiglio che ti posso dare, e' comunque, non dichiarare nulla in italia, non registrare nessuna ditta in italia, vai e apri in bulgaria(costo 700 euro per una srl), su questo ti posso aiutare, fai fatturare in bulgaria(irpef al 10%) e ti iscrivi all'aire bulgaro(se vuoi),e su questo posso aiutarti

ho un amica, che lavora come dipendente legale in irlanda(registrata e tutto), ha divorziato dal marito in italia, prende piu' del marito, in sede di divorzio, nonostante avessero fatto un accertamento a lei, e lei lavorasse in irlanda, hanno comunque condannato il marito a pagargli gli alimenti... tanto per dirti come funzionano gli accertamenti in italia...

Link correlati Occasioni di lavoro a San Pietroburgo
lavorare in ucraina o russia
lavoro in bielorussia
lavoro stagionale a spt
Lavorare in Russia
cerco lavoro a san pietroburgo
Lavoro a San Pietroburgo
www.cdlmarcofois.ru per problemariche lavoro
Offerta di lavoro a Piter
trasferirsi in russia
Lavoro a San Pietroburgo
x lavoro
www.adv-c.ru rientro a MOSCA
wwwadv-c.ru invia il tuo cv per ricerca lavoro
cerco lavoro a Mosca
www.adv-c.ru :convenzione ai forumisti.
lavoro in Russia
Lavoro a San Pietroburgo
Il lavoro
Buonasera a tutti
salve a tutti mi presento : mi chiamo tony
informazione su lavoro a san Pietroburgo
Un informazione...di lavoro
Lavoro "particolare" a S.Pietroburgo.
lavorare a San Pietroburgo
Aspettative Lavoro
lavoro