The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Fipav Piemonte: Velasco ai tecnici. “La sindrome di Brad Pitt una…

MODENA – In archivio le prime 3 partite degli ottavi di finale.

Ottavi di finale
(ad Apeldoorn) Olanda – Germania 1-3 (17-25, 22-25, 32-30, 23-25) – il tabellino
Bastano le buone prestazioni di Grozer (52% in att., 1 muro e 4 ace), Fromm (60% in att. e 3 ace) e Krick (83% in att., 5 muri e 0 errori) alla Germania di Giani per avere ragione dell’Olanda di Piazza a cui non può bastare il solo Abdel-Aziz (63% in att. e 3 ace).
Il primo set vede la formazione ospite scappare già in avvio e toccare il +4 quando Grozer mura Jorna (9-13). Un errore in palleggio del giovane Van Solkema regala il 12-18 e dopo un piccolo tentativo di rimonta (17-21) sono 2 ace di Grozer (17-23 e 17-24) ed un contrattacco di Krick a chiudere il discorso (17-25).
Dopo pochi punti del 2° set Piazza si gioca la carta Keemink per Van Solkema ed il parziale è più equilibrato anche perché fa un regalone (10-10), Grozer concede qualche cosa (14-15) ed Hoogendorn subentra al servizio al servizio pescando l’ace del pari: 18-18. Un errore di Fromm vale il primo vantaggio olandese (20-19), ma Keemink spreca la possibile rigiocata del 22-20 con un palleggio a vuoto e l’Olanda viene punita dal nastro che premia la battuta di Fromm: 21-22. Keemink sbaglia un’altra alzata (Grozer ringrazia, 21-23) e Fromm chiude sul 22-25 alla seconda occasione.
Nel 3° set entra Van Garderen per il particolarmente negativo Jorna e l’Olanda parte meglio toccando il +3 sull’ace di Abdel-Aziz (6-3). Si procede ad elastico con i vantaggi olandesi sempre rintuzzati dai tedeschi, anche nel finale quando dal 23-21 si passa al 23-24 con l’ace di Grozer e l’errore di Van Garderen. L’Olanda salva però 4 match point (2 Abdel-Azizi) e passa avanti con l’ace di Plak (28-27). Grozer riporta avanti i suoi (28-29), ma l’Olanda salva ancora 2 match point e poi chiude il parziale in suo favore con un ace di Ter Horst (31-30) ed un mani e out di Van Garderen (32-30).
Anche il quarto set viaggia sul filo dell’equilibrio, ma nel finale un ace di Fromm fa la differenza (21-23) e Brehme chiude 23-25.

(a Lubiana) Russia – Grecia 3-0 (25-16, 25-15, 25-16) – il tabellino
Non c’è partita tra Russia e Grecia: gli uomini di Sammelvuo chiudono col 67% (contro 32%), 13 muri (contro 1) e 6 ace (contro 0). In evidenza Volkov (18 punti, 67% in att., 3 muri e 1 ace) mentre è quasi giornata di riposo per Kliuka che attacca solo 6 palloni.

(ad Anversa) Serbia – Rep. Ceca 3-0 (31-29, 25-21, 25-18) – il tabellino
Quattro ace di Hadrava e 4 errori di squadra in attacco complicano la vita alla Serbia nel primo set. Atanasijevic e compagni sprecano infatti un vantaggio di 21-17 e poi devono annullare ai vantaggi 4 set point prima di imporsi 31-29. Vinto il primo set è tutto in discesa per il team di coach Kovac in cui spiccano i 17 punti col 62% in attacco di Kovaevic.