The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

COVID-19 - Austria, impianti sciistici tutti esauriti. Oltre 30mila casi in Gran Bretagna. Controlli a Santo Stefano: 969 i sanzionati. Al via il "V-Day", vaccino anche per De Luca. VIDEO!

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Per quanto riguarda il nostro paese, nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 59.879 tamponi e individuati 8.913 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 581.760, 817 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 298 persone affette da Coronavirus per un totale di 71.925 decessi dall'inizio dell'epidemia. Il tasso di positività è pari al 14,8%.

22:54 - Il Libano riceverà le prime scorte di vaccino Pfizer per il Covid a febbraio. Lo ha riferito il ministero della Salute, precisando che "copriranno il 15% della popolazione".

21:46 - Nelle ultime 24 ore il Regno Unito ha registrato altri 30.501 casi di coronavirus e 316 morti. Un bilancio che è destinato ad aumentare dal momento che Scozia e Irlanda del Nord non forniscono dati sull'epidemia durante il periodo natalizio

21:15 - Nelle ultime 24 ore in Francia i morti per coronavirus sono stati 173 per un totale di 62.746 decessi dall'inizio dell'epidemia, mentre i nuovi casi sono stati 8.822, in forte rialzo rispetto a ieri.

20:30 - "Quando sarà il mio turno mi vaccinerò di corsa. Perché credo che vaccinarsi sia una cosa sacrosanta da fare". Lo ha detto il governatore ligure Giovanni Toti stasera al termine della quotidiana diretta social nella quale commenta i dati della pandemia e, da stasera, delle vaccinazioni in Liguria.

19:50 - "A tutti gli operatori sanitari in prima linea in questa battaglia - grazie. Siete veri eroi". Così il presidente eletto americano, Joe Biden, in un messaggio su Twitter mentre gli Usa hanno superato la soglia dei 19 milioni di casi di coronavirus.

19:25 - "La condizione sta diventando sempre più grottesca e l'incertezza regna sovrana. Più tempo passa più la data di apertura del 7 gennaio scritta nel DPCM si trasforma in una colossale presa in giro". Gli assessori delle Regioni delle Alpi con delega sugli impianti da sci chiedono al governo "una data di apertura certa" degli impianti di sci, nonché "adeguati ristori per tutte le imprese colpite dalle limitazioni". "La montagna ha bisogno di tempi lunghi per organizzarsi - concludono -, non si può continuare a illudere imprese e lavoratori".

19:00 - "Alle ore 14:30 di oggi erano tutte somministrate le 720 dosi di vaccino Pfizer/Biontech arrivate questa mattina in Campania. Un'ottima prova di efficacia della macchina messa in moto da settimane per il piano vaccini". Lo afferma in una nota il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca, che conferma per il 12 gennaio "la prova generale di tutte le strutture sanitarie in vista della campagna che d'ora in poi avrà numeri ben diversi".

18:35 - "Certo che sì. Mia moglie si è già prenotata: vive in Inghilterra e lo farà lì. Io mi trovo a Roma ma nei prossimi tornerò in Veneto e, appena possibile, mi vaccinerò contro il Coronavirus". In un'intervista a Il Corriere della Sera, il virologo dell'Università di Padova Andrea Crisanti risponde così alla domanda se si sottoporrà alla vaccinazione contro il COVID-19.

18:05 - Per il Vax day la Germania "ha avuto 11mila dosi. Le 150mila che gli sono state consegnate fanno parte delle forniture successive che nel nostro Paese arriveranno a partire dal 28 dicembre". È quanto affermano dall'ufficio del Commissario per l'emergenza Domenico Arcuri sottolineando che "non c'è alcuna discriminazione". "L'assegnazione è stata fatta a livello Ue sulla percentuale di popolazione, sia per il vax day sia per le forniture successive a regime - aggiungono - Il nostro piano di distribuzione prevede di avere 450mila dosi a settimana a partire da domani, che arriveranno direttamente nei luoghi di somministrazione".

17:40 - In Austria, dove si scia nonostante il lockdown totale, oggi in alcuni impianti è stato registrato il tutto esaurito a causa del contingentamento anti COVID-19. A Semmering, Schladming, Hauser Kaibling e St. Jakob im Walde, come anche in altri centri, le macchine in arrivo sono state mandate indietro. A Hinterstoder, già alle 9:30, i parcheggi erano esauriti. Nelle località più lontane dai centri urbani la condizione è stata invece definita tranquilla.

17:20 - La Protezione Civile ha diffuso i dati odierni inerenti all’emergenza Coronavirus. I nuovi contagi sono 8.913, che portano il totale a 2.047.696. Nello specifico, rispetto a ieri, +817 attualmente positivi (581.760), +7.798 guariti (1.394.011), +298 decessi (71.925). I tamponi effettuati sono stati 59.879, per un’incidenza del 14,8%.

16:55 - Prime vaccinazioni anche in alcuni luoghi simbolo della pandemia in Italia. A Codogno oltre 1.400 operatori sanitari hanno aderito alla campagna e si vaccineranno. Lucia Premoli, infermiera della Rianimazione dell'ospedale di Codogno tra gli operatori che hanno assistito il "paziente 1" Mattia Maestri, è la prima ad essere stata vaccinata contro il Covid nel presidio ospedaliero del Lodigiano simbolo della pandemia.

16:05 - Tra i primi italiani ad essersi vaccinati c'è anche il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca. Lo riporta La Repubblica.

15:10 - Il presidente russo Vladimir Putin ha deciso: si farà il vaccino contro il Covid-19. Lo riferisce il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. Lo riporta Interfax.

14:20 - Sono 64.119 le persone controllate nel giorno di Santo Stefano nell'ambito delle verifiche per il rispetto dei divieti introdotti con il decreto del 18 dicembre, secondo i dati del ministero degli Interni. Di queste, 969 sono state sanzionate e 8 denunciate per aver violato la contumacia. Lo riporta l'Ansa.

13:20 - "Dedico questa mia vaccinazione a Carlo Urbani". Così il primario del pronto soccorso dell'ospedale di Osimo, Adolfo Pansoni, il primo operatore sanitario ad essere vaccinato all'Inrca di Ancona. Urbani, medico e microbiologo marchigiano, fu il primo a identificare e classificare la Sars, che colpi' l'Estremo Oriente e della quale, nel 2003, fu vittima.

12:17 - È ora di voltare pagina, questa e' l'occasione, inizia la possibilità di voltare pagina": lo ha detto il primario dell'Ospedale Sacco di Milano Massimo Galli, tra i primi a vaccinarsi oggi all'ospedale Niguarda in occasione del  lancio della campagna vaccinale contro il covid.  Per quanto riguarda la sicurezza del vaccino, "il 100% di sicurezza non esiste per nessun farmaco, vaccino o intervento chirurgico". 

11:27 - Dopo mesi difficili, pieni di dolore e preoccupazione, si volta pagina. Col vaccino inizia un nuovo capitolo nella lotta al #Covid19. Grazie alla scienza, potremo riprenderci gradualmente le nostre vite e tornare a stare insieme. Una speranza concreta, finalmente". Così su Twitter il ministro dell'economia Roberto Gualtieri.

10:55 - Il vaccino di AstraZeneca/Università di Oxford promette di essere una «formula vincente» contro il COVID-19 e si prevede sia efficace anche contro la cosiddetta variante britannica del virus: lo dice al Sunday Times Pascal Soriot, amministratore delegato dell’azienda. Per Soriot il vaccino - che secondo anticipazioni di stampa dovrebbe essere approvato dalle autorità britanniche a giorni, per poi essere distribuito a partire dal 4 gennaio - ha la sua forza nella doppia dose da inoculare, che ne rafforza l’effetto. «Finora riteniamo che il vaccino sia efficace anche contro la variante del virus, ma non possiamo esserne certi, così condurremo dei test», ha aggiunto.

10:35 - «Un giorno di speranza, un grazie alla ricerca. Ma l’arrivo dei vaccini è solo il primo passo. La svolta saranno le vaccinazioni. Di tutti, nel mondo intatto». Lo scrive su Twitter il commissario europeo agli affari economici, Paolo Gentiloni.

10:15 - Il numero di casi di coronavirus nel mondo ha superato gli 80 milioni: il bilancio è della Johns Hopkins University (Jhu), che dall’inizio della pandemia tiene il bollettino. Il bilancio segnala anche 1,75 milioni di morti. Secondo la pagina web dell’università statunitense, il numero totale dei contagiati è di 80,355 milioni, con gli Stati Uniti in testa (18,985 mln di casi), seguito da India (10,187 mln), Brasile (7,465 mln), Russia (2,992 mln), Francia (2,607 mln) e Regno Unito (2,262 mln) Il numero dei decessi in tutto il mondo ha raggiunto quota 1,757 mln, con gli Stati Uniti in testa (331.916), Brasile (190.795), India (147.622), Messico (122.026) e Italia (71.620). I Paesi europei con il maggior numero di morti, dopo l’Italia, che è al quinto posto a livello mondiale, sono il Regno Unito al sesto (70.513), la Francia al settimo (62.694), la Russia al nono (53.539) e la Spagna al decimo

09:55 - «Io sarò l’ultimo dello Spallanzani a vaccinarmi. Prima tutti gli altri, cioè le truppe dell’ospedale». Lo ha detto il direttore sanitario dello Spallanzani, Francesco Vaia, conversando con i giornalisti sul piazzale principale dell’ospedale, dove questa mattina sono state vaccinate contro il COVID-19 le prime persone in Italia. Vaia ha sottolineato che allo Spallanzani «abbiamo oltre il 70% di adesione al vaccino» da parte del personale.

09:25 - Anche se non c’è ancora una data ufficiale per l’approvazione, anche il vaccino Oxford AstraZeneca è pronto per avere il via libera. Gli ultimi test della società farmaceutica parlano di efficacia al 95% e capacità al 100% di prevenire sintomi gravi, gli stessi dati del vaccino Pzifer-Moderna. La Gran Bretagna dovrebbe dare il via libera entro giovedì, dice il Times di Londra.

09:05 - «Mi sento benissimo, sono emozionata, ma ancora più che emozionata sono inorgoglita». Lo ha detto Maria Rosaria Capobianchi, direttrice del Laboratorio di virologia dell’Inmi Spallanzani, dopo essersi sottoposta la vaccino contro il COVID-19. Capobianchi ha invitato tutti, però, «a non abbassare la guardia» finchè il virus non verrà sconfitto.

08:40 - In Italia e in Europa è il Vaccine Day: le prime 9.750 dosi del vaccino anti-Covid Pfizer/BioNTech, arrivate in Italia nel giorno di Natale e distribuite attraverso l'operazione Eos della Difesa, vengono somministrate nei 21 siti individuati nel Paese, uno per regione e provincia autonoma. Ecco regione per regione i siti in cui vengono somministrate queste prime 9.750 dosi, e quante fiale spettano a ciascuna di esse: in testa Lombardia con 1.620 dosi, poi Emilia-Romagna con 975 e Lazio con 955.