The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Viola Scout | Russia – Kudinov: “Dzhikiya potrebbe provare il salto in Italia, Shapi può diventare un grande giocatore”

Viola Scout | Russia – Kudinov: “Dzhikiya potrebbe provare il salto in Italia, Shapi può diventare un grande giocatore”

Dodicesimo appuntamento con la rubrica del Viola Scout, dove grazie ad esperti di settore ci facciamo raccontare i giovani più interessanti, per il futuro della Fiorentina, in giro il mondo. Questa puntata è dedicata al calcio russo, raccontato da Giorgio Kudinov, corrispondere de La Gazzetta dello Sport.

Il calcio italiano è molto complicato a livello tattico, quindi non so quali talenti del calcio russo potrebbero arrivarci, però ci sono alcuni giocatori interessanti.

Il CSKA ha un attaccante molto interessante, che ha già gli occhi addosso di molti club inglesi e una valutazione superiore ai 10 milioni di euro. Si tratta di Fedor Chalov. Questo è un ’98, riempie bene l’area e fa gol, un profilo molto interessante. Punto fermo delle selezioni giovanili, ha già giocato anche la nazionale maggiore.

Lo Spartak ha due giocatori da tenere d’occhio, che ha fatto esplodere Massimo Carrera nel suo periodo russo. Il primo è Aleksandr Maksimenko, portiere davvero interessante del 1998. Il preparatore dei portieri di Carrera l’ha fatto crescere molto, ed è il futuro numero uno della nazionale russa. L’altro giocatore è un centrale difensivo, non più giovanissimo, ma di buon livello, che potrebbe provare il salto in un campionato più impegnativo. Si tratta di Georgiy Dzhikiya, che è un ’93, capitano dello Spartak e stabilmente in nazionale, un centrale di qualità, abile anche con i piedi.

L’ultimo giocatore è Shapi Suleymanov, attaccante centrale o ala classe ’99 del Krasnodar. Si sta mettendo in luce, giocando anche le competizioni europee, ed ha un bel futuro dinanzi. Vede la porta e se si mantenesse su questi livelli potrebbe giungere a giocare anche in Italia. Non ha ancora giocato nella nazionale maggiore, ma è un punto fermo dell’Under 21