The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Andrey Rublev:”Possiamo portare di nuovo in alto la Russia del tennis”

Andrey Rublev:”Possiamo portare di nuovo in alto la Russia del tennis”

Andrey Rublev vince in quattro set il suo match contro David Goffin ( 2-6 7-6 6-4 7-6) e conferma il suo ottimo momento di forma con 11 vittorie in fila in questo mese di Gennaio in cui ha messo in bacheca anche il titolo di Doha e Adelaide; ad attenderlo ora Alexander Zverev vincente in tre set contro Fernando Verdasco.

“La striscia di vittorie non è qualche cosa a cui penso, lo segnano i giornali, la vedo e penso che sia esaltante, ma nel tennis c’è un solo vincente ogni settimana e qua ci sono i migliori.”

“Siamo concentrati sul recupero, più fisico che mentale. Negli Slam si gioca 3 su 5 per cui è più difficile, ogni giocatore dopo un convegno va a fare la sua sessione di recupero in vista del match successivo. Personalmente faccio sedute di stretching e  bagni di ghiaccio cercando di non sprecare energie per altre cose, cercando di star rilassato e recuperare.”

Il match di oggi lo vedeva favorito, il belga veniva da un match al quinto contro Herbert in cui aveva imputato qualche problema fisico, ciononostante ha vinto il primo set 6-2 ed ha lottato e giocato molto bene in tutti i parziali non riuscendo però a sovvertire il pronostico.

“Oggi non sono partito bene, mi sono reso conto che non ero come gli altri giorni, l’ho accettato e cercato di adattarmi alla condizione in attesa che qualche cosa cambiasse. La condizione è migliorata, mi son sentito meglio e in grado di esprimere un gioco migliore. Ho giocato due buoni tie, nel secondo avanti 6-0 mi son irrigidito, sul 6-4 ho ritrovato calma e chiuso il match. Il tie si gioca su pochi punti e tutto può cambiare in un attimo, lo abbiamo visto ieri nel match tra Millman e Federer.”

Al momento la Russia ha 3 atleti in top 20 con Rublev, Kachanov e Medvedev, un ritorno ai tempi di Safin e Kafelnikov.

“Quando c’erano Marat  e Yevgeny ai vertici della classifica il tennis in patria era molto popolare, al loro ritiro ci fu una flessione, lo sport passò in secondo piano e calò di popolarità. Ora con Daniil e Karen che hanno già vinto tornei importanti la popolarità del nostro sport è in crescita e tutto ciò è fantastico, spero che continueremo a crescere e migliorare per riportare il tennis a quei fasti.”

Il prossimo avversario sarà Alexander Zverev che sta ritrovando fiducia dopo un inizio stagione complicato, una condizione diametralmente opposta a quella di Rublev.