The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Lega-Russia, la terza domanda del M5S a Salvini

“Che rapporto ha Salvini con l’uomo d’affari Konstantin Malofeev che avrebbe finanziato partiti di ultradestra in Europa?”.

È questa la terza domanda che il Movimento 5 Stelle pone a Matteo Salvini sul caso Moscopoli.

I 5Stelle riportano le parole di Konstantin Malofeev, uomo d’affari russo già vicino al partito d’estrema destra francese, il Fronte Nazionale della famiglia Le Pen (oggi Raggruppamento nazionale) durante il convegno leghista di Torino a fine 2013: “La Lega è il partito più pragmatico e tradizionalista in Italia. Conosco e frequento Salvini da quando ne è segretario,” disse Malofeev.

“Secondo Report, l’elezione di Salvini a segretario del Carroccio coincide con l’avvicinamento della Lega alla Russia. I rapporti vengono rinsaldati proprio con l’invito che la Lega fece a Malofeev in quell’occasione” scrivono i 5Stelle in un post sul proprio blog “Ma di chi stiamo parlando? Detto l’Oligarca di Dio, è uno che quando parla di gay usa il termine dispregiativo di sodomiti, che definisce i gay una lobby che infetta il mondo.Sempre secondo Report, è uno dei finanziatori dell’internazionale ultra-tradizionalista che lega ambienti russi e ambienti americani, tiene insieme fascisti, ultraconservatori e vuole riportare l’umanità verso tempi oscuri”.

“Di fronte a tutto ciò che è emerso dall’inchiesta giornalistica di Report, le uniche puerili dichiarazioni di Salvini sono state: ‘Ho incontrato Malofeev, convegno centinaia di persone che non mi hanno mai dato una lira. Quando convegno le persone non sono solito chiedere soldi’,” fanno notare i pentastellati.

“Eppure Malofeev, intervistato dal cronista Giorgio Mottola, ha dichiarato che lo stesso Savoini gli aveva raccontato di aver trattato al Metropol «con degli avvocati che gli avevano chiesto aiuto per una partita di petrolio di cui volevano discutere con Eni». Di fatto avrebbe confermato l’esistenza della trattativa sul petrolio. Malofeev, spiega il servizio, ha finanziato partiti di estrema destra in Europa e nel 2013 ha fondato una nuova ‘Santa Alleanza’ tra le associazioni ultratradizionaliste russe e le più potenti fondazioni della destra religiosa americana. Si parla di bonifici da un miliardo di euro provenienti dagli Usa per finanziare una sorta di Internazionale sovranista con l’unico scopo di destabilizzare l’Europa,” spiegano i 5Stelle.