The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia: bloccati conti dell'organizzazione di Navalny

I conti bancari del Fondo Anti Corruzione (FBK) dell'oppositore russo Alexei Navalny (FBK) e di diversi membri del suo staff sono stati congelati. Lo ha detto il portavoce dell'organizzazione, Kira Yarmysh. Lo riporta Meduza.

Apparentemente le autorità hanno anche iniziato a congelare i conti gestiti dagli uffici regionali dell'organizzazione. Secondo Yarmysh, il blocco è legato all'indagine di polizia in corso con l'accusa di riciclaggio di denaro ed evasione fiscale.

Secondo un attuale articolo del sito web Proekt, le autorità stanno prendendo di mira il capo della campagna di Navalny Leonid Volkov, l'ex direttore del Fondo Roman Rubanov, la contabile Anna Chekhovich, il capo del servizio sociologico Anna Biryukova, il capo del dipartimento legale Vyacheslav Gimadi e gli avvocati Alexander Pomazuyev ed Evgeny Zamyatin. La la polizia in mattinata ha fatto irruzione nelle case di Gimadi, Pomazuyev e Zamyatin e li ha convocati al Comitato investigativo di Mosca per essere interrogati.

La settimana scorsa gli investigatori hanno formalmente avviato un procedimento penale contro il Fondo per sospetto riciclaggio di denaro. Secondo i funzionari, lo staff del Fondo e le "persone legate alle sue attività" hanno ricevuto denaro da determinate persone, consapevoli delle sue origini illegali, tra l'inizio del 2016 e la fine del 2018. I sospetti avrebbero depositato questo denaro sui loro conti personali presso gli sportelli automatici, quindi trasferito il denaro al Fondo. Gli investigatori affermano che l'FBK ha utilizzato questo schema per riciclare "circa un miliardo di rubli" (15,3 milioni di dollari).

I direttori dell'organizzazione affermano che le autorità hanno apparentemente preso di mira le donazioni pubbliche che sostengono le operazioni di FBK.