The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Peter Spuhler non vuol essere Console onorario di Russia

La Russia ha nominato Peter Spuhler, ex consigliere nazionale UDC e presidente del cda di Stadler Rail, Console onorario a capo del consolato russo a Zurigo. Il diretto interessato non intende però ammettere l'incarico.

Su richiesta di Keystone-ATS, il costruttore ferroviario Stadler Rail ha fatto sapere nel pomeriggio che Spuhler non è disponibile per l'incarico.

Ieri sera, l'ambasciata russa a Berna ha invece riferito di avere ricevuto una "nota verbale" del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) che la autorizzava a riaprire il consolato, che era chiuso dall'ottobre 2018. Quale nuovo console onorario l'ambasciata ha fatto il nome di Peter Spuhler.

Il nome di Spuhler era stato fatto già una settimana fa dallo stesso DFAE, ma anche in quell'occasione a distanza di ore era arrivata la smentita del costruttore ferroviario, secondo il quale il diretto interessato "non ne sapeva nulla".

L'ambasciata russa non ha voluto precisare perché la scelta è stata fatta a favore dell'imprenditore Spuhler. Resta aperta anche la questione di quando il nuovo console dovrebbe iniziare la sua attività. Non saranno comunicati altri dettagli "finché non saranno completate le necessarie procedure protocollari per la nomina del Console onorario della Russia a Zurigo", si è limitata a comunicare l'ambasciata a Keystone-ATS.

Il distretto consolare comprende i cantoni di Zurigo, Sciaffusa, Appenzello Esterno, Appenzello Interno, San Gallo e Turgovia, ha precisato l'ambasciata.

Stadler Rail, e quindi anche il presidente Peter Spuhler, ha una vasta rete di collegamenti con la Russia. L'azienda è stata uno degli sponsor della cerimonia di inaugurazione del nuovo edificio della rappresentanza svizzera a Mosca. Alcuni anni fa la società aveva inoltre ottenuto un importante ordine dall'operatore ferroviario russo Aeroexpress per un valore di circa 400 milioni di franchi.