The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Dalla Russia con armonia, l’orchestra del Mariinsky diretta da Gergiev

Al Pavaglione di Lugo concerto di brani sinfonico-operistici di Rossini, Debussy, Mendelssohn e Prokof’ev

Concerto classico d’eliminazione – praticamente in chiusura del Ravenna Festival 2020 – lunedì 27 luglio con l’orchestra russa del Teatro Mariinsky, guidata dal “suo” storico direttore musicale Valery Gergiev.

Dopo l’omaggio beethoveniano con l’Orchestra Cherubini a giugno, Gergiev ritorna con un programma che esalta le qualità e le agilità della sua orchestra: dall’Ouverture della Cenerentola di Gioachino Rossini alle coloristiche suggestioni del Preludio al pomeriggio d’un fauno di Claude Debussy, assieme a due capolavori come la Sinfonia n. 4 di Felix Mendelssohn-Bartholdy, “Italiana”, e la Prima Sinfonia di Sergej Prokof’ev, detta la “Classica” per il suo dichiarato omaggio al classicismo viennese e a Franz Joseph Haydn.

L’ispirata e trascinante leadership di Valery Gergiev come direttore artistico e generale del Teatro Mariinsky ha portato i musicisti pietroburghesi in 45 paesi. Attualmente, Valery Gergiev è anche direttore principale della London Symphony Orchestra e nel 1998 è succeduto a Georg Solti come direttore della World Orchestra for Peace. Lo stesso Solti aveva riconosciuto Gergiev come suo successore naturale. Nato a Mosca nel 1953, Valery Gergiev ha studiato direzione con Ilya Musin al Conservatorio di Leningrado. All’età di 24 anni fu il vincente del Concorso Herbert von Karajan a Berlino e fece il suo debutto alla Mariinsky Opera un anno dopo, nel 1978, dirigendo Guerra e pace di Prokof’ev. Nel 2003 ha guidato le celebrazioni per i 300 anni della fondazione di San Pietroburgo e ha aperto la stagione della Carnegie Hall di New York con la Mariinsky Orchestra, il primo direttore russo a farlo da quando Čajkovskij ha tenuto il concerto inaugurale della sala nel 1891.

L’Orchestra del Teatro Mariinsky è un pilastro della vita musicale russa. La sua storia risale a oltre duecento anni fa, alla prima orchestra d’opera imperiale di San Pietroburgo. Nel corso dei decenni, è stata diretta dai più importanti musicisti, direttori e compositori della storia, da Hector Berlioz a Sergej Rachmaninov, accompagnando le tappe fondamentali della musica russa e facendosi conoscere in leggendari tour europei. Il livello professionale dell’Orchestra è cresciuto esponenzialmente grazie alla devozione dei suoi musicisti, molti dei quali sono diventati famosi anche al di fuori del Teatro. Nel 1978 il Teatro Mariinsky (allora ancora Kirov) nominò direttore musicale Valery Gergiev. Con il suo arrivo, il repertorio dell’Orchestra si è ampliato in modo significativo, arrivando a includere il melodramma italiano e il teatro wagneriano.