The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia, venti giorni di carcere per Alexei Navalny

Fermato tre giorni fa, l'oppositore numero uno di Putin è imputato di aver violato le leggi sull'organizzazione di manifestazioni pubbliche. L'attivista anticorruzione è candidato alle presidenziali del 2018. La condanna comporta la sospensione della sua campagna elettorale

Il leader dell'opposizione russa Alexei Navalny è stato condannato a venti giorni di carcere per ripetuta violazione delle leggi sull’organizzazione di manifestazioni pubbliche. Si tratta della terza detenzione amministrativa in un anno per l'attivista anticorruzione, candidatosi alle presidenziali russe del marzo 2018.

"Regalo per Putin"
La condanna comporta proprio la sospensione della sua campagna elettorale: "È un regalo per il compleanno di Putin" (festeggerà 65 anni sabato prossimo, ndr), ha dichiarato l'oppositore numero uno del Cremlino dopo la lettura della sentenza. Navalny era stato fermato dalla polizia venerdì scorso mentre usciva dalla sua casa di Mosca per partecipare a un comizio a San Pietroburgo. “Il Cremlino considera i miei incontri con gli elettori una minaccia e persino un insulto”, aveva twittato il blogger. 

Verso le elezioni
Navalny è impegnato da settimane in comizi preelettorali in varie città del Paese e spera di potersi candidare nonostante la commissione elettorale abbia già dichiarato che non ha i requisiti necessari a causa di una precedente condanna penale per appropriazione indebita. L'attivista era stato riconosciuto colpevole di aver sottratto 500 mila dollari di legname da una segheria di stato quando era consigliere regionale a Kirov.

La difesa del blogger
Navalny si è difeso definendo i processi “motivati politicamente” e ha invocato la Costituzione che considera ineleggibile solo chi ha scontato una pena in prigione. Pochi giorni fa ha iniziato a raccogliere le 300mila firme necessarie per sostenere la sua candidatura ufficiale. Vladimir Putin non ha ancora annunciato la sua candidatura, ma è quasi scontato che correrà per ottenere un quarto mandato.