The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia: la Duma approva in prima lettura la legge per censurare YouTube, Twitter e Facebook

Pronta la 'mannaia' del Roskomnadzor, il Servizio federale per la supervisione su comunicazioni, IT e mass media, con provvedimenti che vanno dalla multa all'oscuramento del sito

La Duma russa ha approvato in prima lettura il disegno di legge che permette ai legislatori russi di bloccare i colossi della Rete che discriminano i mass media russi. Il Procuratore Generale russo e i suoi vice, dopo aver consultato il Ministero degli Esteri, potranno attribuire al proprietario di un sito d’informazione lo status di “violazione dei diritti fondamentali e delle libertà dei cittadini della Federazione Russa”. In tal caso il Servizio federale per la supervisione sulle comunicazioni, IT e mass media (Roskomnadzor) potrà procedere con l’oscuramento del portale, limitare l’accesso o rallentarne il traffico.

Nel mirino della legge ci sono i colossi della rete YouTube, Twitter e Facebook, ma sarà potenzialmente applicabile a tutti i siti, indipendentemente dalla loro giurisdizione e dal luogo della registrazione. I legislatori russi minacciano anche di applicare un multa di 3 milioni di rubli (circa 30 mila euro) ai portali colpevoli di restrizioni o limitazioni dei diritti dei cittadini russi riguardanti l’accesso ai mass media russi ospitati sulle piattaforme in rete.

In passato Roskomnadzor aveva già imputato Google, Facebook e Twitter di censura nei confronti di 20 mass media russi, per lo più pubblici: RIA Novosti, TV Russia 1 e l'agenzia giornalistica Sputnik. Il Cremlino appoggerebbe l’applicazione delle restrizioni nei confronti dei colossi della rete stranieri.