The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

L'ultima partita del girone di qualificazione

Russia 2018. Il gol di Candreva mette l'Italia fra le teste di serie dei playoff, Albania ko 1-0

Gli azzurri vincono a Scutari segnando il match point al 73'. Al sorteggio di Nyon saranno nell'urna delle migliori quattro. Ventura: "Ero fiducioso prima quando c'erano momenti definiti drammatici, e lo sono anche adesso che sono un po' meno drammatici"

Un gol di Candreva basta a collocare l'Italia nell'urna delle teste di serie al sorteggio per i playoff che si svolgerà a Nyon martedì 17. A Scutari gli azzurri, per niente brillanti, superano 1-0 l'Albania e chiudono il girone G con 23 punti, dietro i 28 della Spagna. Gli iberici volano in Russia (risultato acuisito qualche giorno fa) insieme a Germania, Polonia, Inghilterra, Belgio, Serbia e Islanda (alla prima partecipazione ai Mondiali dopo l'esordio agli Europei di Francia 2016). Con tre gironi ancora da completare (si contendono il primo posto Francia e Svezia nel gruppo A e Svizzera e Portogallo nel gruppo B), sono sicure di essere nell'urna delle migliori otto seconde, oltre all'Italia, Danimarca, Nord Irlanda, Croazia ed Eire.

A Scutari Ventura torna al 4-2-4. Eder e Immobile punte centrali, sulle corsie Candreva e Insigne. A centrocampo confermati Gagliardini e Parolo, dinanzi a Buffon ci sono Darmian, Bonucci, Chiellini e Spinazzola. Panucci risponde con un 4-2-3-1 pieno di volti noti in Italia (Berisha, Hysaj, Basha, Memushaj). L'Albania si fa presto vedere con azioni rapide di contropiede: Buffon ferma in due tempi i tiri da fuori di Hysaj e Grezda. Gli azzurri sbattono contro la densità difensiva dei padroni di casa, in generale ci sono troppi errori di misura. Immobile si ritrova una palla buona su un errore di Veseli, Berisha si salva in corner. Sadiku non impensierisce Buffon dai 20 metri, Eder non trova il bersaglio sul capovolgimento di fronte. Finale di frazione con azzurri un po' più attivi. Insigne prova un'incursione, fermata al limite. Quindi ci prova da fuori a giro, alto di pochissimo. Infine, Immobile in diagonale, esterno della rete.

Ripresa, pronti-via e Roshi spara da fuori trovando i pugni di Buffon. Italia sempre col possesso, ma continua a mancare la lucidità oltre alle idee. Il contropiede spedito in curva da Eder è lo specchio del momento. Ventura cambia Darmian con Zappacosta per dare nuova energia a destra. Il pericolo arriva invece a sinistra, dove Insigne s'infila e impegna Berisha a terra. Risposta di Grezda, col pallone che prende una strana traiettoria e Buffon che con un guizzo recupera la posizione e respinge. Insigne, caparbio, si dà molto da fare lungo tutta la fascia sinistra. Offre un pallone a Parolo che calcia malemente alto da buona posizione. Poi Eder si libera centralmente, ma recapita lento fra le braccia di Berisha. Le squadre si allungano, la palla salta facilmente il centrocampo. Al 73' Spinazzola si libera silla fascia e crossa lungo sul secondo palo dove arriva solitario Candreva che controlla e infila in rete un gol liberatorio per gli azzurri. Poi, però, emergono le sbavature difensive. Palla persa da Bonucci, Latifi (appena entrato per Memushaj) crossa sottoporta, Chiellini in spaccata mette in angolo. E sul corner la palla danza pericolosamente a centroarea, Gagliardini mura Roshi. Si chiude con Immobile che sciupa il raddoppio a tu per tu con Berisha. Per adesso va bene così.

Dopo il triplice fischio Gian Piero Ventura appare sereno per il futuro: "Ero fiducioso prima quando c'erano momenti definiti drammatici, e lo sono anche adesso che sono un po' meno drammatici". E, per i playoff di novembre, aggiunge: "Spero che qualcuno sia più in salute", riferendosi ai tanti infortunati.