The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Formula 1 - GP di Russia: Hamilton può entrare nella storia - Quattroruote.it

La Formula 1 torna a essere la grande protagonista del weekend: da domani, le monoposto della classe regina del motorsport scendono in pista a Sochi, dove domenica si terrà il Gran Premio di Russia, decimo round del Mondiale 2020.

Russia da record. Lewis Hamilton si presenta a Sochi come leader indiscusso della classifica piloti, con 55 punti di vantaggio sul suo diretto rivale e compagno di squadra, Valtteri Bottas. Per l'inglese della Mercedes, la tappa in Russia rappresenta un momento molto particolare della carriera, poiché se Lewis andasse a vincere, metterebbe in bacheca il successo numero 91 e potrebbe così eguagliare Michael Schumacher nella classifica dei piloti più vincenti di tutti i tempi. Non è un caso che nei garage della Mercedes, questo fine settimana, si segnala la presenza della troupe di Netflix che seguirà il team di Stoccarda e il suo pilota pronto a entrare nella storia.

Kimi il più longevo. A proposito di statistiche: Kimi Raikkonen eguaglia in Russia il primato di presenze in Formula 1 appartenente a Rubens Barrichello. In conferenza stampa qualcuno glielo ha fatto notare, ma lui serafico ha commentato: “È un record che non vale nulla per me, non fa alcuna differenza, ma chissà che in futuro non guarderò queste cose da un punto di vista dissimile. Ma questo weekend sarà uguale a tutti gli altri". Tra l'altro, il finlandese ha regalato qualche sorriso sui social qualche giorno fa, postando su Instagram una foto dal titolo "l'evoluzione di un pilota di Formula 1", mettendo a paragone lo stile hardcore di James Hunt a quello eccentrico e modaiolo di Lewis Hamilton. A tal proposito, Kimi ha detto: "La F.1 è un po' diversa da quando ho cominciato, anche se da qualche anno è sempre la stessa". Poi, sull'ipotesi del ritiro per le scarse prestazioni della vettura, ha sviato dicendo: "Oggi la gente tende a innervosirsi per tutto. Purtroppo, adesso è così che va e so benissimo che sarà così anche il prossimo anno, ma non mi crea problemi".

Primi aggiornamenti per la Ferrari. Le difficoltà dell'Alfa Romeo Racing sono legate a quella della Scuderia Ferrari, con la power unit del Cavallino fortemente ridimensionata rispetto allo scorso anno, a causa dell'accordo siglato con la Federazione in merito ad alcune soluzioni tecnologiche considerate borderline. Eppure, in casa Ferrari si sta lavorando giorno e notte per risollevare le sorti di una stagione negativa e in Russia arriveranno i primi aggiornamenti "correttivi" della SF1000. A confermarlo è stato lo stesso direttore sportivo della Ferrari, Laurent Mekies, che ha detto: "In Russia inizia la seconda parte della stagione. Finora abbiamo vissuto momenti molto difficili, ma fa parte del nostro DNA non mollare la presa e anche a Sochi daremo il massimo. Avremo piccoli aggiornamenti aerodinamici che fanno parte di un tragitto che punta a correggere le carenze di questa vettura, soprattutto in ottica 2021".

Si allarga la forbice delle strategie. Da domani, dunque, si scenderà in pista per valutare nuove componenti e, soprattutto, capire qualche cosa in più sul atteggiamento delle gomme. La Pirelli, infatti, ha nominato mescole più morbide per Sochi rispetto al GP di Russia dello scorso anno. Il fornitore unico di pneumatici metterà a disposizione la gamma più morbida del 2020, sfruttando anche le caratteristiche di un asfalto poco abrasivo. Mario Isola, responsabile car Racing di Pirelli, ha spiegato: “Abbiamo scelto gomme più morbide per consentire velocità più elevate e aggiungere un’ulteriore sfida in termini di strategia. Grazie alle specifiche attuali, diverse rispetto al 2018, la scelta più morbida con C3, C4 e C5 nominate per questa gara dovrebbe incoraggiare l’utilizzo di tutte e tre le mescole, senza il azzardo di dover ricorrere a un’elevata gestione dei pneumatici in gara".

Come seguire il GP di Russia in tv. L’evento di Sochi sarà trasmesso in diretta esclusiva sulla pay-tv Sky ma, come di consueto, chi non è abbonato potrà seguire ugualmente qualifiche e gara con qualche ora di differita sul digitale terrestre. Come di consueto, durante il weekend potrete seguire tutte le fasi salienti con il nostro Speciale F.1, con notizie, commenti e le classifiche in tempo reale.