The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Il gatto da guardia esiste davvero e viene dalla Russia 

Sembra inammissibile, ma il gatto da guardia esiste davvero e viene dalla Russia. Questa razza, infatti, è stata utilizzata per secoli per controllare che nessun intruso entrasse in casa.

Silenzioso e fatale, quanto solamente un gatto sa essere, e, si dice, che tendesse a puntare agli occhi degli intrusi in maniera da causare il maggior danno possibile.

Istinto predatorio e tendenza a difendere il territorio

Tutti i gatti mantengono in maniera più o meno marcata i propri istinti felini. Tra questi si sottolineano, in particolare, l’istinto predatorio ma anche una tendenza a difendere il territorio.

Mentre, però, in molti mici queste tendenze si sono indebolite con il processo di domesticazione, questo non è successo con uno specifico gatto russo. Questo felino è stato, infatti, allevato dal popolo russo per sfidare i freddi della Siberia ed essere compagno dei primi coloni nella zona.

Chiunque volesse, ancora oggi, un animale capace di fare la guardia in casa senza avere le necessità di un cane non dovrebbe avere dubbi. Questo micio, infatti, è imponente e talmente orgoglioso e territoriale da riuscire nella maggior parte dei casi a far fuggire i ladri a gambe levate.

Il gatto da guardia esiste davvero e viene dalla Russia

Gatto siberiano: questo il nome della razza felina in questione. Questo gatto è la scelta ideale per chiunque volesse un compagno tanto fedele quanto discreto e silenzioso.

Per quanto, infatti, mantenga inalterate le sue tendenze predatorie, questo micio si lega particolarmente ad un unico padrone e alla sua famiglia. Per loro è capace di combattere fino alla morte e di respingere qualsiasi intruso.

Un’altra nota positiva su questo micio è data dal suo pelo, che è ipoallergenico. Questo significa che anche chi è allergico ai gatti non dovrebbe avere problemi con questo amico a quattro zampe.

Ecco spiegato, dunque, perchè il gatto da guardia esiste davvero: viene dalla Russia.