The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Arrivano a teatro le canzoni popolari della Russia

Arriva Anna Alexandrovna Phomina. Straordinario concerto stasera al teatro Ferrini

Nasce un vero e proprio gemellaggio musicale tra la città etrusca e Mosca, grazie alle relazioni artistiche intrattenute da tempo dal maestro e compositore Tiziano Bedetti, docente al Buzzolla. Le sue opere sono quasi pane quotidiano nei più prestigiosi teatri della capitale russa, inoltre alcuni suoi brani fanno parte dei testi di studio nei più importanti conservatori.

Adesso, grazie a Bedetti, la comunità del Groto ospita la compositrice e fisarmonicista russa Anna Alexandrovna Phomina in un concerto in programma stasera alle 21 al teatro Ferrini. Il programma “Canzoni dalla Russia”, porterà in scena le canzoni popolari della tradizione sovietica e del folclore russo, insieme a brani della stessa compositrice. Già ora si annuncia come uno degli eventi musicali più significativi del 2019 e destinato a lasciare un segno negli annali di Adria. Ingresso libero, fino a esaurimento posti.

L’artista russa è arrivata in città ieri, così ha conosciuto e ammirato i segni di una storia millenaria, dove si sono incrociate diverse civiltà.

Anna Phomina è stata allieva del più famoso compositore russo vivente, Efrem Podgaits, autore di opere e balletti rappresentati regolarmente al Teatro Bolshoi di Mosca. E’ compositrice e fisarmonicista russa, si è laureata con lode in composizione all’istituto statale di musica e pedagogia Ippolitov-Ivanov di Mosca con il maestro Efrem Podgaits. Ha studiato estetica all'Istituto statale di studi d'arte, dipartimento di filosofia, etica e studi religiosi. Si è diplomata con lode in fisarmonica all’Accademia russa di musica Gnesins nel 2004. Inoltre si è perfezionata in canto al Monastero di Danilov, in arrangiamento e ingegneria del suono. Laureata, vincitrice di concorsi nazionali e internazionali di composizione, ha scritto per il teatro, opera, coro orchestra e musica strumentale, vocale da camera. La sua musica è stata eseguita in prestigiose sale da concerti in Russia e all’estero e trasmessa nelle principali radio. Per un anno ha lavorato al Gmpi Ippolitov-Ivanov come docente di discipline musicali e teoriche, armonia e solfeggio.

Attualmente insegna al collegio professionale di Mosca discipline musicali e teoriche, armonia e solfeggio, musica per computer, strumentazione, storia della musica.

“Con questo evento - commenta Bedetti con legittima soddisfazione - per la prima volta, Mosca ed Adria si sono gemellate attraverso la musica e nel segno della musica. Auspichiamo che sia l’inizio di un lungo tragitto. Si tratta di un grande evento nel dialogo tra Paesi e culture diverse e lontane, ma la musica unisce, è linguaggio universale, emozione che oltrepassa ogni confine fisico e barriera culturale, è un denominatore comune che ci fa sentire un’unica umanità”.