The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

LIVE EL - Hackett da urlo, Milano lotta ma cade in Russia

Sedicesima giornata di Eurolega che si apre con l'Olimpia Milano che è di scena a Kaliningrad contro il Cska Mosca. L'Olimpia ritrova gli ex Mike James e Daniel Hackett mente per i russi sono due gli ex di giornata ovvero Vlado Micov e Sergio Rodriguez. Out per Milano Shelvin Mack, Andrea Cinciarini e Christian Burns mentre rientra Nemanja Nedovic. Palla a due alle ore 18!

Opta per la difesa zona in avvio l'Olimpia Milano, ma il Cska punisce subito con Voigtmann e Hackett mentre i meneghini vanno a segno con Rodriguez, Tarczewski e Scola per il 5 a 5 al 3'. Hines realizza e subisce fallo poi Scola non sbaglia dalla lunetta e Voigtmann inchioda il 10 a 7 di metà prima frazione. Messina non è contento e sostituisce tutto il quintetto inserendo Roll, Nedovic, Moraschini, White e Gudaitis, ma la compagine russa trova il fondo della retina con Kurbanov e Hackett ed è 17 a 11 nonostante il buon impatto di Roll. Sono di Nedovic e la schiacciata di Bolomboy a chiudere il primo quarto sul 19 a 13. È un'ottima Olimpia Milano quella che apre la seconda frazione di gioco, parziale di 2 a 6 e le due squadre ora sono a solo un possesso di stanza sul 21 a 19. Furbata di Mike James che si fa fischiare fallo sul tiro da tre punti e va in lunetta trovando i primi punti della gara per lui, 24 a 19 al 13esimo. Tiro forzato di Mike James che vuole entrare nella gara con troppa fretta mentre l'Olimpia ragiona sfruttando i vantaggi e Tarczewski pescato due volte in area impatta a quota 26 con Itoudis a chiamare timeout. Hillard con due perse consecutive e così Milano sorpassa con il semigancio di Tarczewski del 26 a 28. Tante palle perse per la compagine russa che fatica ad attaccare la buona difesa dell'Olimpia e dall'altra parte Nedovic alzando la parabola e la tripla di Della Valle valgono il massimo vantaggio sul 26 a 33. Ultimo timeout di questa prima parte di gara per coach Itoudis. Ingenuità di White che fa fallo a Voigtmann da oltre l'arco, ma il lungo tedesco è impreciso dalla lunetta poi Gudaitis subisce fallo e fa 27 a 35. Sono ancora i viaggi in lunetta a muovere la retina con Hackett e Gudaitis protagonisti poi l'esterno italiano punisce dalla lunga per il 32 a 37 a 30 secondi dalla pausa lunga. Fallo di Kurbanov su Moraschini che fa 2/3 dalla linea della carità, i tiri di James e Nedovic ballano sul ferro e la prima parte di gara si chiude con Milano avanti sul 32 a 39.

Si rientra sul parquet ed sono i padroni di casa a partire a razzo, due triple di Voigtmann e Hackett mentre per Milano segna solo Micov e Messina ferma il gioco sul -1, 40 a 41. Sorpasso CSKA con James che crea per Hackett e Voigtmann che finalizzano, 45 a 41. Risposta Olimpia che non sta a guardare, Tarczewski e Micov confezionano un mini parziale di 0 a 5 che vale il controsorpasso, 45 a 46 al 24esimo. James si mangia Micov poi Rodriguez da oltre l'arco punisce ed è ancora l'ex di giornata ad aumentare il suo bottino dalla lunetta. Moraschini in faccia ad Hackett, ma James è letteralmente on fire con 12 punti nel solo terzo quarto per il 55 a 51 in favore dei russi. Tripla di Nedovic che è lasciato libero dalla difesa moscovita, Strelniks approfitta del bonus per regalarsi un viaggio in lunetta, 57 a 54. Hillard in penetrazione fa +5, ma l'Olimpia è viva e con Gudaitis e Rodriguez ribalta la condizione al suono della penultima sirena riportandosi avanti sul 59 a 61. Tarczewski inaugura l'ultimo periodo con la stoppata su Hillard, Scola e Roll da una parte e Voigtmann e Hillard dall'altra aggiornano il risultato sul 64 a 65 del 32esimo. Fallo in attacco di Scola poi nuovo sorpasso russo con James (10 assist) che serve la quinta tripla della gara di Hackett, 67 a 65 e timeout Messina. Continua il parziale aperto del CSKA, Hillard con due canestri in area poi Hackett da oltre l'arco è una sentenza ed è massimo vantaggio russo sul 74 a 65. Altro timeout per l'Olimpia Milano. Non si segna più e Messina tenta la carta del doppio lungo con Gudaitis e Tarczewski contemporaneamente sul parquet. Roll in palleggio arresto e tiro accorcia sul -7, 74 a 67 ed è Itoudis a fermare il gioco questa volta. Tarczewski si mangia da un metro il canestro del -5, 74 a 67 al 37esimo. Voigtmann ha la palla per mandare i titoli di coda, ma sbaglia mentre Rodriguez da oltre l'arco scrive il 74 a 70. Timeout CSKA. Errori per James e Nedovic, Hackett e Gudaitis animano il finale di gara, 76 a 72. Palla persa sanguinosa di Rodriguez ed è Hackett a chiudere definitivamente i giochi.