The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Matteo Salvini, l'inchiesta sul prestanome "porta in Russia". A poche settimane dalle elezioni... Repubblica, riparte il fango?

A poche settimane dalle elezioni regionali torna la macchina del fango nei confronti di Matteo Salvini e della Lega. Luca Sostegni, l'uomo fermato tre giorni fa nell'ambito dell'inchiesta della procura di Milano sul capannone di Cormano, nel Milanese, acquistato dalla Lombardia Film Commission, fondazione no-profit di cui sono soci Regione Lombardia e Comune di Milano, è stato impedito dalla Guardia di finanza milanese poco dopo aver ricevuto, secondo l'accusa, la prima tranche da 5mila euro della somma totale che gli era stata promessa in cambio del suo silenzio sulla compravendita dell'immobile considerata "gonfiata" dagli inquirenti. E Repubblica riassume il teorema perfetto: "La Lega e i soldi spariti, la strada dell'inchiesta conduce fino in Russia". Meglio di così, nel centrosinistra, non potrebbero sperare. 

Sostegni è il liquidatore della Paloschi, società che ha venduto il capannone in questione all'immobiliare Andromeda prima che questa lo rivendesse alla Lombardia Film Commission alzandone il prezzo da 400mila a 800mila euro.  L'ipotesi su cui stanno lavorando gli inquirenti milanesi, coordinati dall'aggiunto Eugenio Fusco e dal pm Stefano Civardi, è che il valore dell'immobile  sia stato "gonfiato" appositamente.