The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Coronavirus, guerra di spie tra Russia e Occidente. Lo scenario: "Vogliono mettere le mani sul vaccino per distruggerlo"

Una volta le spie russe, americane, inglesi e tedesche passavano per il check point Charlie a Berlino oggi gli 007 lavorano sul filo del web. Il terreno di scontro non è più sui confini né per la corsa all'armamenti quanto piuttosto ai brevetti per i vaccini. Vince chi troverà prima il vaccino anti Covid 19 e potrà distribuirlo a costi salati ai Paesi sconfitti. Una guerra comunque si compie ed è colpi di hacker che cercano di penetrare negli archivi dei laboratori scientifici.

Oggi la società russa P-Pharm ha fatto sapere che sta mandando avanti trattative con l'azienda farmaceutica AstraZeneca per la produzione in Russia del vaccino contro il Covid che sta sviluppando l'università di Oxford e quindi non reggono le accuse che Londra ha rivolto ieri a Mosca di un attacco hacker per carpire i segreti delle ricerche occidentali sul vaccino: lo ha dichiarato il capo del Fondo di investimenti diretti russi Kirill Dmitriev in un'intervista a Times Radio ripresa dal quotidiano Kommersant. "Non c'è bisogno di rubare nulla, non abbiamo bisogno di segreti. Tutto è già stato passato alla P-Pharm, che produrrà in Russia il vaccino di AstraZeneca e si tratta di un accordo commerciale tra AstraZeneca e P-Pharm".