The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Reduce di Russia stroncato a 99 anni dal coronavirus: ricoverato da venti giorni, è morto il giorno di Pasqua

«Ha combattuto per venti giorni la sua ultima battaglia con questo malaugurato Covid-19, solo da più di un mese senza il conforto dei suoi cari nipoti e pronipoti. Ha vissuto una vita semplice ma felice. Purtroppo questo malaugurato male gli ha tolto la possibilità di veder esaudito il suo unico ultimo desiderio: l'onore del funerale da alpino». Così su Facebook la nipote di Tommaso Chiera morto nel giorno di Pasqua all’ospedale di Ceva dove era stato ricoverato venti giorni prima.

«Aveva 99 anni ed era reduce di Russia» dice il capogruppo di Mondovì San Biagio Pietro Galleano. «Una grande perdita per la Sezione di Mondovì - aggiunge il presidente dell’Associazione Gianpiero Gazzano - . Con lui scompare un grande alpino e un'altra testimonianza della tragedia della Campagna di Russia. Impossibilitati a presenziare alle esequie per la condizione attuale, lo vogliamo salutare con le nostre intenzioni e con il nostro pensiero. Alla famiglia giungano le piu’ sentite condoglianze da parte del Consiglio direttivo e di tutti i soci della Sezione monregalese». Il rito funebre, in forma privata come da nuove norme, oggi alle 11 a Rocca de' Baldi.