The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Gp di Russia, le Ferrari fanno il vuoto nelle libere a Sochi

Dominio Ferrari nelle prove libere del Gp di Russia di Formula 1. Nel circuito di Sochi su cui nelle precedenti tre edizioni la Mercedes non ha avuto rivali, Sebastian Vettel ha segnato il miglior tempo in 1’34’’120, dinanzi al compagno di squadra Kimi Raikkonen (1’34’’383). Poi le due Mercedes staccate di oltre sei decimi, Valtteri Bottas (1’34’’790) e Lewis Hamilton (1’34’’829), quindi la coppia Red Bull, con Max Verstappen (1’35’’540) e Daniel Ricciardo (1’35’’ 910) nell’ordine. 

Entrambi i ferraristi hanno trovato il miglior tempo appena montate le gomme ultrasoft, con cui saranno disputate le qualifiche e la prima parte di gara (è previsto un solo pit stop). Con questo tipo di mescola la Mercedes è apparsa più a disagio. Per la prima volta, dunque, la Ferrari sembra in grado di lottare per una pole position che manca dal settembre 2015, Gp di Singapore. 

Unica nota stonata per le macchine del Cavallino riguarda l’affidabilità: sulla SF70H di Vettel e Raikkonen è stato montato il terzo turbo della stagione (ogni pilota ne può utilizzare fino a quattro, dopodiché subisce una penalità sullo schieramento di partenza). In Ferrari assicurano che non ci sono problemi: «Il circuito di Sochi richiede molta potenza, quindi preferiamo affrontarlo con una componente nuova. Nulla ci impedisce di riutilizzare in seguito le parti che abbiamo sostituito». 

Il primo a subire una penalizzazione è invece Stoffel Vandoorne, arrivato al quinto turbo e al quinto sistema ibrido MguH. Il pilota della McLaren perderà 15 posizioni sullo schieramento di partenza.