The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Lavrov: Se la Russia agisse da 'paese normale', come vogliono gli...

Lavrov: Se la Russia agisse da 'paese normale', come vogliono gli USA, dovrebbe bombardare Iraq e Libia e sostenere i colpi di stato

Il ministro degli Esteri russo ha commentato le dichiarazioni del segretario alla Difesa americano, Mark Esper, in cui ha esortato Mosca a comportarsi "come un paese normale".


Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha replicato, ieri, alle dichiarazioni del segretario alla Difesa americano Mark Esper, il quale aveva esortato Mosca a comportarsi "come un paese normale" durante una conferenza stampa a seguito della Riunione del Consiglio di cooperazione di sicurezza franco-russa.
 
"Se [Esper] lo ha affermato, allora sottolineo che ci ha esortato ad agire come un paese normale, e non come gli Stati Uniti, perché altrimenti, come gli Stati Uniti, avremmo dovuto bombardare l'Iraq stesso, la Libia stessa, violando seriamente il diritto internazionale ", ha affermato Lavrov.
 
"Dovremmo stanziare milioni del bilancio statale per intervenire negli affari di altri paesi - come ha fatto il Congresso, quando ha ordinato al Dipartimento di Stato di spendere 20 milioni di dollari all'anno per "promuovere la democrazia" in Russia - e probabilmente dovremmo sostenere i colpi di stato, che sono incostituzionali e armati, come fecero gli Stati Uniti con i loro più stretti alleati nel febbraio 2014, quando l'opposizione ucraina, sotto la pressione dei radicali, i neonazisti, ruppe l'accordo firmato da gli stati membri dell'Unione Europea", ha ricordato il cancelliere russo.
 
Da parte sua, il ministro della Difesa russo Sergey Shoigú, che ha partecipato alla riunione, ha affermato che la Russia "probabilmente sarà ancora 'anormale', aggiungendo che "è difficile aggiungere qualche cosa" alle dichiarazioni di Lavrov.