The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

La prima esercitazione navale congiunta Cina-Russia-Sudafrica per...

La prima esercitazione navale congiunta Cina-Russia-Sudafrica per la sicurezza marittima

La marina cinese sta partecipando alle sue prime esercitazioni navali congiunte con la Russia e il Sudafrica nelle acque dell'Africa meridionale, una mossa che aumenterà la capacità dei paesi di affrontare le minacce alla sicurezza marittima, proteggere le rotte marittime e contribuire alla pace nel mondo, affermano esperti di questioni militari cinesi.

La fregata di missili guidati della Marina dell'Esercito Popolare di Liberazione (PLA) cinese è arrivata a Città del Capo, in Sudafrica, domenica pomeriggio ora locale, dove la nave da guerra è stata accolta calorosamente dallo staff navale sudafricano e dai residenti cinesi locali, ha riferito l’emittente China Central Television (CCTV).

La Russia ha inviato l'incrociatore missilistico Maresciallo Ustinov, la nave cisterna marittima Vyazma e il rimorchiatore SB-406 di salvataggio, e il Sudafrica ha schierato la fregata Amatola e la nave cisterna di rifornimento Drakensberg per l'esercizio.

"Credo che lo scopo principale delle esercitazioni sia migliorare la comprensione e l'amicizia tra le marine dei tre paesi e rafforzare la nostra cooperazione marittima in modo da poter affrontare meglio le minacce alla sicurezza del mare, mantenere la stabilità della sicurezza marittima e salvaguardare la pace nel mondo", ha dichiarato a Global Times, Zhang Junshe, ricercatore presso l'Istituto di ricerca per studi militari navali del PLA.

Il Weifang è con la 33a flotta cinese che accompagna navi civili nel Golfo di Aden e acque al largo della Somalia, ha detto CCTV, osservando che questa è la terza volta della fregata che intraprende una missione di scorta.

Le marine dei tre paesi partecipanti conducono tutte missioni di scorta nel Golfo di Aden e le esercitazioni questa volta contribuiranno anche alla sicurezza delle rotte marittime internazionali, ha affermato Zhang.

Zhang si aspetta che le esercitazioni coinvolgano soggetti come il salvataggio di navi dirottate, la ricerca marittima e i soccorsi.

Le esercitazioni dureranno fino al 30 novembre, ha informato Tass.

La nave cinese, la Weifang, faceva parte della missione che ha visto evacuare 455 cittadini cinesi e stranieri dallo Yemen nel marzo 2015, quando il paese ha visto attacchi aerei che hanno costretto altri paesi a evacuare i propri cittadini, secondo quanto riferito pubblicamente.