The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

La fregata missilistica russa tiene esercitazioni di artiglieria ...

La fregata missilistica russa tiene esercitazioni di artiglieria nel Mediterraneo orientale

La fregata missilistica della Marina russa, l'ammiraglio Makarov, ha tenuto un esercito di artiglieria nel Mediterraneo orientale, ha detto il comandante della nave, comandante della nave 2 ° Anton Kuprin.

I marinai hanno sparato con un cannone da 100 mm, lanciando 80 proiettili contro il bersaglio in meno di un minuto, ha reso noto il comandante della nave.

"Tutto l'armamento della nave è stato testato in battaglia nei due anni precedenti. In particolare, l'equipaggio ha sparato Kalibrs [missili da crociera] e sistemi missilistici antiaerei. Le navi di questo tipo hanno compiuto numerose missioni nel Mediterraneo e oggi sono, forse, l’arma più avanzata della Russia", ha detto il capitano.

La fregata ammiraglio Makarov convocata alla base logistica di Tartus della Marina russa in Siria. Mentre si dirigeva verso il punto designato, la fregata ha consegnato l'icona principale della Marina russa, l'immagine dell'apostolo Andrea il Primo Chiamato, sull'isola greca di Corfù, che ospitava le festività della settimana russa.

La fregata è arrivata a Sebastopoli per la prima volta all'inizio di ottobre 2018 dopo aver compiuto missioni nel Mar Mediterraneo.

Le fregate del Progetto 11356 hanno una cilindrata di 4.000 tonnellate, una lunghezza di 124,8 metri, una velocità di 30 nodi e una resistenza in mare di 30 giorni. Sono armate con missili da crociera Kalibr-NK, sistemi missilistici terra-aria Shtil-1, cannoni da artiglieria A-190 da 100 mm, artiglieria di difesa aerea, lanciarazzi e siluri e possono anche trasportare un Kamov Ka-27 a ponte (o Ka-31) elicottero.

Il centro logistico della Marina russa a Tartus in Siria è stato aperto nel 1971. Nel 2017 Russia e Siria hanno firmato un accordo sulla base di Tartus per un periodo di 49 anni con un'opzione di estensione. Secondo il documento, la base Tartus può ospitare fino a 11 navi da guerra, comprese le navi a propulsione nucleare. Il 28 luglio 2019, che è stato celebrato come il Giorno della Marina russa, la base di Tartus ha tenuto una parata navale che ha coinvolto la fregata ammiraglio Grigorovich, la nave da guardia Pytlivy, le piccole navi missilistiche Veliky Ustyug e Uglich, il sottomarino convenzionale Stary Oskol e altre navi.