The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Israele alla Russia: Risponderemo se gli S-300 abbatteranno i jet...

Israele alla Russia: Risponderemo se gli S-300 abbatteranno i jet israeliani

Il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Lieberman, ha dichiarato che Israele restituir� il colpo se i sistemi missilistici antiaerei russi S-300 abbatteranno gli aerei israeliani che sorvolano la Siria, anche se non cercano di entrare in conflitto con Mosca.


"Se gli S-300 non ci stanno prendendo di mira, è una cosa ... Se sparano contro i nostri aerei, risponderemo sicuramente", ha dichiarato il Ministro della Difesa Avigdor  Lieberman in un'intervista al quotidiano russo 'Kommersant' pubblicata ieri.
 
Anche se il regime di Tel Aviv non cerca una guerra con la Russia, ci sono "linee rosse" tra forze israeliane e la Russia in Siria ha precisato il ministro israeliano, che ha ricordato anni di "trasparente" e "aperto" il dialogo con il Cremlino, se "condividiamo lo stesso punto di vista o no".
 
Tra l'altro, per indicare i buoni rapporti tra i due paesi, Lieberman ha ricordato che Israele non si è unita alle sanzioni contro al Russia.
 
Inoltre, ha osservato che Israele tiene conto degli interessi della Russia e si aspetta che i russi tengano conto degli interessi "di sicurezza" di Israele.
 
L'eventuale vendita a Damasco di S-300 ha preoccupato i leader di Israele, perché questi sistemi potrebbero migliorare la capacità della difesa aerea siriana per contrastare l'offensiva di aerei da guerra israeliani, che dall'inizio della crisi siriana nel 2011 si sono intensificati in ??Siria.


 
Le autorità militari russe, nel frattempo, hanno avvertito di un risultato "catastrofico" se le forze di guerra israeliane decidessero di attaccare i siti del territorio siriano che ospitano i sistemi russi S-300.
 
Il ministro israeliano ha assicurato che il regime di Tel Aviv "non interferisce" negli affari interni della Siria, tuttavia, non tollererà i tentativi dell'Iran di "trasformare la Siria in un fronte anti-israeliano."
 
"Qualsiasi tentativo da parte dell'Iran di stabilirsi in Siria sarà impedito. Sarebbe molto saggio se (il presidente della Siria, Assad) non interferisse", ha minacciato Lieberman.
 
Le osservazioni di Lieberman sono arrivate pochi giorni gli attacchi che hanno ucciso almeno 48 soldati dell'esercito siriano nelle province di Hama e Aleppo, che Lieberman non ha confermato nell'intervista, mentre Damasco ritiene il regime israeliano responsabile.