The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

La Russia diventa Stato di Polizia, Putin dà pieni poteri alle forze dell’ordine

Sei un poliziotto? Allora puoi spararmi quando vuoi, scassinarmi l’automobile o entrarmi in casa a tuo piacimento. E non importa nemmeno che ti presenti. Tanto non sei perseguibile, e che ti denuncio a fare. Sarà di questo tipo il rapporto tra cittadino e agente di polizia in Russia se verrà approvato un disegno di legge per l’allargamento dei poteri delle forze dell’ordine presentato dal ministero dell’Interno nel bel mezzo dell’emergenza coronavirus e attualmente in discussione alla Duma (la Camera dei deputati), che ne ha pubblicato il testo sul suo sito. Sembra proprio che il regime di Vladimir Putin voglia poter contare ancor più sul suo apparato repressivo, mentre nel Paese col secondo maggior numero di contagi al mondo la recessione si approfondisce, cresce la tensione sociale e si allarga il risentimento per come il Cremlino ha gestito la crisi centellinando gli aiuti alle aziende e alle famiglie.

Non che oggi la polizia in Russia sia particolarmente delicata e garantista. Ma la nuova normativa mette il timbro della legalità su comportamenti che finora erano, almeno in teoria, impugnabili e punibili. In particolare, gli agenti potranno usare le armi contro chiunque «possa essere considerato una minaccia», anche se è disarmato e mantiene la distanza. Inoltre, potranno ispezionare auto e appartamenti senza mandato. Anche forzandone le serrature, per «garantire la pubblica sicurezza durante una sommossa» e in altre circostanze. I poliziotti non saranno più obbligati a fornire immediatamente grado, nome e motivi del loro intervento e potranno invece richiedere all’istante nome, patronimico e cognome da chi ritengano opportuno. Ma il passaggio più inquietante è quello secondo cui l’agente «non sarà perseguito per atti commessi durante lo svolgimento dei suoi compiti di polizia». Somiglia molto all’impunibilità.