The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Germania, l’Spd riapre il dialogo con Merkel

Abolizione della proprietà privata, pianificazione centralizzata, prezzi fissi: cent’anni fa, la Rivoluzione russa condusse a uno dei più grandi esperimenti della storia economica, esperimento che 75 anni dopo proseguì con lo smantellamento del sistema, convertito al mercato da un giorno all’altro. Abbiamo ripercorso questi cento anni con Serghej Guriev, uno dei più brillanti economisti russi, fuggito dal proprio Paese nel 2013 dopo aver testimoniato in difesa di Mikhail Khodorkovskij, l’oligarca del petrolio all’era in carcere, oggi in esilio. Rettore dell’Alta scuola di economia di Mosca dal 2004 al 2013, oggi Guriev è chief economist alla Bers, la Banca europea fondata nel 1991 per aiutare la riedificazione e lo sviluppo dell’Europa orientale. Per ironia della sorte, anche la Bers è costretta a prendere le distanze dalla Russia, riducendo la propria presenza in seguito alla soluzione dei Paesi azionisti di bloccare i nuovi investimenti, a causa delle sanzioni. È l’ultima tappa dell’analisi di Guriev.

In questi giorni viene celebrato il 100° anniversario della Rivoluzione d’Ottobre. Che lezioni possiamo trarre dal doppio esperimento economico che la Russia ha attraversato in questi cento anni?