The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia, una statua per celebrare Kalashnikov: ma sulla scultura è raffigurato un fucile tedesco

appena martedì, e fa già discutere. E non soltanto per il personaggio raffigurato, Mikhail Kalashnikov, considerato un eroe nazionale in Russia e visto come un assassino da molte altre persone in tutto il mondo. Il generale, ideatore dell'arma più fatale della storia, che da lui ha preso il nome, è stato celebrato con tutti gli onori della sua madre patria. Nessuno però, fino ad oggi, si era accorto di un dettaglio, non secondario eppure molto importante: sul piedistallo dove si staglia la figura di Michail è stato inciso il diagramma tecnico esploso di fucile tedesco, lo Sturmgewehr 44, l'antagonista e precursore del Kalashnikov.

Una gaffe pesante, che si beffa di una storia fatta di morti, sangue, vendette reciproche. Oltre che di fucili, ovviamente. Lo Sturmgewehr ha fatto da base ideale a tutte le armi mitragliatrici sviluppate durante e dopo la seconda guerra mondiale. Progettato da Hugo Schmeisser nel 1942, è stata l'arma utilizzata dalle truppe naziste. Proprio quelle contro cui erano rivolti i carri armati guidati dal colonnello Michail Kalashnikov, che avrebbe usato gli Sturmgewehr come modello per i suoi fucili di assalto, progettati e costruiti nell'immediato dopoguerra.

I due fucili a confronto: sopra l'Ak-47 russo, sotto lo Sturmgewehr 44 tedesco.