The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Meteo: NUOVA SETTIMANA a 2 Facce, da Lunedì Anticiclone delle Azzorre, poi ATTACCO FREDDO dalla RUSSIA. I dettagli

Ci attende una NUOVA SETTIMANA a due facce sul fronte meteorologico. Dopo il transito di una moderata perturbazione temporalesca arrivato nella giornata di sabato, ecco che già da lunedì si farà avanti l'anticiclone delle Azzorre destinato tuttavia a non durare molto a lungo per effetto di un possibile attacco freddo dalla Russia. Vediamo nel dettaglio cosa ci riserva il meteo per i prossimi giorni.

La "prima faccia" della settimana mostrerà connotati di buona stabilità atmosferica. L'alta pressione delle Azzorre infatti ci garantirà delle belle e gradevoli giornate di sole già da lunedì 25 e, salvo sorprese, almeno fino a tutto giovedì 28 Maggio. In questo periodo, come detto, non avremo solo giornate discretamente soleggiate, ma la presenza dell'alta pressione e una costante ventilazione settentrionale, manterranno un tipo di clima assai piacevole e soprattutto esente da eventuali ondate di caldo. Anzi, di notte e in prima mattina farà anche freschino al Nord e nelle zone interne dell'Italia centrale.

Le cose invece cambieranno da venerdì 29 quando un vortice di bassa pressione collocato sui vicini Balcani comincerà a richiamare masse d'aria più fredda di estrazione russa le quali riusciranno parzialmente a penetrare all'intimo dell'alta pressione. Soprattutto dalla seconda parte di venerdì, cominceremo a notare una maggior ingerenza temporalesca, dapprima sulle aree del Nordest, poi verso gran parte delle regioni centrali.

Sarà il preludio ad un sabato 30 Maggio all'insegna del fresco maltempo per alcune zone del Centro e del Sud. Dal Lazio, all'Abruzzo e poi a scendere verso la Campania, la Basilicata e fino ai comparti centro-settentrionali della Calabria. Queste saranno le regioni dove avremo un maggior azzardo di piogge e temporali.
Le cose andranno meglio sul resto del Paese, anche se una spiccata variabilità con qualche piovasco potrà interessare comunque molte aree del Nord. Il tutto sarà ovviamente accompagnato da un generale calo termico.

Arriviamo così alla giornata di domenica 31 maggio quando il tempo cercherà di tornare tranquillo anche se non mancheranno purtroppo ancora parecchie note d'instabilità concentrate però soprattutto sui rilievi del Nord e sui comparti appenninici centrali e settentrionali.