The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Meteo: Fine DICEMBRE e CAPODANNO, può giungere l''ORSO RUSSO-SIBERIANO', azzardo NEVE fino in PIANURA? Le IPOTESI

Giungono importanti conferme dai principali modelli metereologici in vista dell'ultima parte del mese di dicembre. Si corrobora infatti l'ipotesi dell'irruzione di una massa d'aria gelida dalla Russia con conseguenze dirette su tutta l'Italia. Scopriamo dunque cosa aspettarci, tracciando una tendenza in linea generale per la parte finale del 2020, fino a Capodanno.

Nelle prossime settimane il comparto russo e parte della Penisola Scandinava subiranno un deciso raffreddamento con valori di parecchi gradi sotto lo zero termico. Dalla mappa sottostante emerge chiaramente un'anomalia negativa nel campo delle temperature, segno evidente che si sta formando il famigerato "Anticiclone Russo-Siberiano", o "Orso Russo", come viene simpaticamente chiamato dagli appassionati di meteorologia. Si tratta in sostanza di un'alta pressione termica, che si forma per l'accumulo di aria gelida nei bassi strati in seguito alla forte e prolungata dispersione del calore accumulato di giorno durante la stagione fredda. L'ipotesi, confermata per il momento dal modello americano GFS, è che parte di questa poderosa bolla gelida possa sdrucciolare dapprima verso l'Europa orientale e poi in direzione dell'Italia, dando così il via ad un'ondata di gelo piuttosto intensa tra la fine del 2020 e Capodanno.

CONSEGUENZE - Se questa tendenza dovesse essere confermata, non è da escludere che sul Mar Mediterraneo possa formarsi un vortice ciclonico continuamente alimentato da queste incursione fredde di origine artica, con la conseguenza di riportare la neve fino a quote molto basse (localmente in pianura) specie al Centro Nord.

Ovviamente data la distanza temporale invitiamo alla prudenza, in quanto la configurazione potrebbe subire dei cambiamenti significativi. Ma l'impianto pare esserci.