The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Meteo: FINALE di DICEMBRE STRAVOLTO. NATALE compromesso da un CICLONE, CAPODANNO con GELO dalla RUSSIA. TENDENZA

La parte finale del mese di dicembre potrebbe venire completamente stravolta a causa di vivaci correnti in discesa dal Nord Europa. Dapprima con un ciclone ricolmo di aria fredda ed instabile proprio in coincidenza con il Natale e poi con l'arrivo verso Capodanno del gelo direttamente dalla Russia.
Scopriamo insieme tutti i dettagli tracciando una tendenza su precipitazioni e temperature attese durante il periodo festivo.

Partiamo con la nostra analisi dando uno sguardo allo scacchiere europeo (mappa sottostante), dove emerge chiaramente come proprio tra la Vigilia e il giorno di Natale un ciclone sospinto da correnti molto fredde di origine Polare investirà buona parte dell'Europa Centrale fino a sconfinare sull'Italia. Si prefigura insomma una fase piuttosto movimentata con la possibilità di piogge e rovesci in particolare al Centro-Nord e sulle due Isole maggiori. Attenzione perché visto il calo delle temperature previsto dagli ultimi aggiornamenti la neve potrebbe tornare a cadere fino a quote molto basse sulle regioni del Nord, con fiocchi fin sulle pianure. Su questo aspetto però avremo modo di tornarci nei prossimi giorni, in quanto la previsione di fenomeni nevosi a così lunga distanza può subire delle variazioni anche sostanziali con sorprese sempre dietro l'angolo.

Successivamente la nostra attenzione si focalizza alle alte latitudini Polari, in particolare tra la Scandinavia e la Russia dove, a causa delle condizioni climatiche particolarmente fredde di questa primissima parte dell'inverno (ricordiamo che la stagione fredda, dal punto di vista meteorologico è iniziata il 1° dicembre, ndr), si sta formando una vasta area ricolma di aria Artica. L'ipotesi, tutta da confermare dai modelli meteorologici, è che parte di questa massa gelida possa sdrucciolare dapprima verso l'Europa orientale e poi in direzione dell'Italia, dando così il via ad un'ondata di gelo piuttosto intensa tra la fine dell'anno e l'inizio del 2021.

Nei prossimi giorni cercheremo di capire se quanto previsto verrà o meno confermato. Seguiranno ulteriori aggiornamenti.