The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Meteo: seconda metà di DICEMBRE, confermata la Tendenza di ONDATA di GELO RUSSO per NATALE e CAPODANNO. I Dettagli

L'ultima proiezione ufficiale per la seconda parte del mese di dicembre ha confermato l'ipotesi di un'ondata di gelo proveniente dalla Russia per il periodo compreso tra Natale e Capodanno.
Scopriamo insieme tutti i dettagli relativi di questa tendenza che potrebbe riservare diverse sorprese.

Già intorno al 22/23 una depressione di origine atlantica potrebbe provocare una fase di maltempo sull'Italia, con forti precipitazioni, anche sotto forma nevosa fino a quote molto basse, specie al Centro- Nord. Tuttavia, la nostra attenzione si focalizza in particolare alle alte latitudini Polari, tra la Scandinavia e la Russia dove, a causa delle condizioni climatiche particolarmente fredde di questa primissima parte dell'inverno (ricordiamo che la stagione fredda, dal punto di vista meteorologico è iniziata il 1° dicembre, ndr), si è formato un imponente "lago gelido" (come possiamo vedere dalla mappa sottostante), ricolmo di aria Artica che potrebbe sdrucciolare dapprima verso l'Europa orientale e poi in direzione dell'Italia, dando così il via ad un'ondata di gelo piuttosto intensa.

Al momento, vista la distanza temporale ancora piuttosto elevata, si tratta solamente di un'ipotesi e come tale va considerata, ma ciò premesso, va detto che ormai da diversi giorni i principali modelli internazionali a lungo termine, nella fattispecie l'americano GFS, propendono per questo tipo di configurazione.

Quali sarebbero le conseguenze per l'Italia? Se tutto venisse confermato, l'concorso di aria gelida dall'Europa nord-orientale, potrebbe favorire la formazione, nel bacino del Mediterraneo, di vortici ciclonici continuamente alimentati proprio da queste correnti fredde, il che porterebbe ad una fase invernale molto dinamica, con la possibilità di neve a bassissima quota, addirittura fino in pianura (come già abbiamo avuto modo di sperimentare in questo mese di dicembre) proprio nel periodo a cavallo tra Natale e Capodanno.
Nei prossimi giorni cercheremo di capire se questo impianto verrà o meno confermato. Seguiranno ulteriori aggiornamenti.