The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Coppa del Mondo U20, il medagliere premia la russia | Il Friuli

Coppa del Mondo U20, il medagliere premia la russia

Scherma - Conclusa sulle note dell'inno di Mameli la tre giorni udinese al Palaindoor

Si è chiusa sulle note dell'inno di Mameli la quindicesima edizione della Coppa del Mondo Under 20 di scherma ospitata in Friuli Venezia Giulia. L'unica tappa italiana del circuito mondiale è andata in archivio oggi con la spada maschile, l'ultima delle quattro gare in programma. Sul gradino più alto del podio è salito Filippo Armaleo vincente per 15-12 in finale sul francese Kendrick Jean Joseph. Hanno completato il podio altri due azzurri, Enrico Piatti e Giulio Gaetani, entrambi sconfitti di misura in semifinale, il primo per mano del francese nel minuto supplementare e il secondo per 15-14 nell'assalto che lo ha contrapposto al vincente della gara. Al PalaIndoor oggi si è vista una competizione di assoluto livello, contraddistinta da grande equilibrio tra i 168 atleti al via con molti assalti terminati con un divario minimo tra gli avversari.

La bella prova della nazionale azzurra nell'ultima giornata non è stata sufficiente a ribaltare il medagliere della manifestazione. Sono due gli ori e un argento conquistati sia dalla Russia sia dall'Italia, ma la nazionale azzurra si è messa al collo tre bronzi, contro i quattro degli atleti russi. La Francia ha terminato la competizione al terzo posto con due medaglie d'argento.

Prestazione incolore per l'unico atleta tesserato per una società del Friuli Venezia Giulia in gara oggi. Lo svizzero di madre udinese, Matteo Wicht dell'ASU Udine, non è andato oltre il primo turno di diretta, sconfitto nettamente nel tabellone dei 128 dal tedesco Paul Veltrup.

Grande soddisfazione per il Comitato Regionale FIS presieduto da Paolo Menis che, con il sostegno della Federazione Italiana Scherma, della Regione e del Comune di Udine, organizza l'evento. Record di Paesi presenti, 48, spalti del PalaIndoor sempre pieni con un pubblico non solo di addetti ai lavori, alberghi cittadini riempiti dalle delegazioni straniere e dai molti italiani in gara, la sperimentazione per la prima volta in una gara ufficiale di novità tecniche nel fioretto, fanno sì che la quindicesima edizione vada in archivio come una delle migliori di sempre.

Medagliere: 1. Russia due ori, un argento e quattro bronzi; 2. Italia due ori, un argento e tre bronzi; 3. Francia due argenti; 4. Ungheria un bronzo.

Tutte le informazioni sulle gare possono essere reperite al sito www.schermafvg.it; l’ingresso al PalaIndoor è gratuito.