The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia, roll out per il "nuovo" bombardiere strategico

Roll out per il primo prototipo del bombardiere strategico supersonico russo Tu-160M2 Blackjack, assemblato presso lo stabilimento della Kazan Aviation Enterprise e consegnato poche ore fa alla stazione di controllo aereo. La cellula sembrerebbe sostanzialmente invariata rispetto al suo originale design, simbolo dell'orgoglio nazionale in Russia. L'aereo con numero di serie 804 inizierà i test di volo entro la fine del prossimo febbraio: sarà inizialmente in grado di eseguire le stesse missioni della flotta Blackjack originale. Successivamente sarà portato allo standard M2. Nel 2019 la linea di produzione Tu-160M2 dovrebbe essere ufficialmente avviata con prima consegna prevista nel 2023. La United Aircraft Corporation dovrebbe consegnare una media di due-tre piattaforme all’anno. Per l'Aeronautica russa il progetto sarà una componente chiave della forza strategica del paese insieme ai Tu-95MS Bear. Il Ministero della Difesa russo punta ad una flotta strategica formata da 50 piattaforme Tu-160M2.

Il programma Tu-160M2

Il programma M2 è il principale investimento della Russia per modernizzare i suoi bombardieri strategici inserito nel GPV 2018-2025. Il Cremlino gestisce una flotta di sedici Tu-160 come piattaforme di lancio per i missili da crociera Raduga Kh-101 per la prima volta utilizzati in Siria contro obiettivi Isis nel novembre del 2015. La linea di produzione del Blackjack è stata ufficialmente riavviata nel 2015 per modernizzazione la flotta esistente (otto le piattaforme fino ad oggi aggiornate). Da rilevare che la configurazione M2 condivide il 60% dei componenti con il Blackjack originale costruito negli anni ’80 dall’Unione Sovietica. Tuttavia il Tu-160M2 sarà dotato di nuovi sistemi di missione (come ad modello una nuova suite per la navigazione inerziale, satellitare ed astronomica, radar AESA e cockpit digitale) ed equipaggiato con i motori NK-32 02, noti anche come NK-32 Tier 2, che garantiscono maggiore affidabilità ed efficacia nei consumi (i test sono iniziati il 6 ottobre scorso). Il primo lotto di sei motori sarà consegnato entro il primo trimestre del prossimo anno. I Tier 2 dovrebbero equipaggiare anche i futuri bombardieri stealth PAK-DA. Il Blackjack non è stato progettato per penetrare impunemente lo spazio aereo nemico come il B-2 o il futuro B-21 Raider degli Stati Uniti, ma per raggiungere volando a Mach 2 la posizione ottimale per lanciare i missili da crociera a lungo raggio fuori dalla portata delle difese aeree nemiche integrate. Per Mosca la cellula Blackjack presenta una sezione radar equivalente inferiore al B-1B. Il prototipo del Tu-160M2 dovrebbe implementare il nuovo pacchetto di contromisure a raggi infrarossi della KRET. Probabilmente si tratta di una nuova suite avionica composta da sensori di preallarme ottico, a infrarossi e radar collegati a sistemi offensivi come laser in grado di deviare determinati tipi di missili o intercettori. Il Tu-160M2 eseguirà le stesse missioni strategiche e convenzionali dei Tu-160M.

Le informazioni sul Raduga sono molto scarse, ma potrebbero colpire obiettivi a 3100 miglia di distanza. Questa è però la stima occidentale. Secondo i media russi il Raduga avrebbe una capacità di 6000 miglia con un errore circolare inferiore ai trenta piedi, il che lo renderebbe un sistema dalla precisione chirurgica. Il sistema di guida del Raduga dovrebbe essere inerziale/satellitare. Il sistema a lungo raggio è prodotto in due versioni: la 101 è la variante tradizionale, la 102 monta una testata nucleare. Alcune foto mostrerebbero un possibile sistema di guida a raggi infrarossi. La testata standard è di 880 libbre, quella nucleare è stimata in 250 KT. Seguendo il profilo del terreno, il missile a bassa osservabilità raggiunge una velocità massima di Mach 0,77. Il sistema Long-Range Standoff degli Stati Uniti è concettualmente simile al Raduga russo.

Il nemico del Tu-160M2

Come tutti i nuovi progetti della difesa russa, le fluttuazioni economiche del paese potrebbero molto limitare le capacità finali del Tu-160M2 e le dimensioni complessive della flotta. Secondo documenti ufficiali l’Unione Sovietica riuscì a finanziare e produrre 35 Tu-160 sui cento esemplari previsti. L’ultimo Tu-160 fu realizzato nel 1994, sancendo la chiusura della linea Blackjack. Probabilmente sia i sedici Tu-160M attualmente in servizio che gli otto consegnati dall’Ucraina in cambio di una riduzione del debito sull'energia saranno riconfigurati allo standard M2. I Tu-160M2 forniranno il know-how per il futuro bombardiere strategico stealth PAK-DA, condividendo diverse tecnologie (medesima avionica anche per il Tu-22M3M) cosi da accorciare i tempi di sviluppo ed ottimizzare le risorse. Tuttavia il se Tu-160M2 si dovesse rivelare un successo garantendo un tragitto economico sostenibile per migliorare e ampliare le capacità strategiche della Russia, l’esistenza stessa del PAK-DA potrebbe essere messa in discussione. Per il Cremlino la modernizzazione della triade nucleare è una priorità che dovrà in ogni caso confrontarsi con le persistenti carenze di bilancio.

Il bombardiere stealth PAK-DA

La Russia ha iniziato lo sviluppo di un nuovo bombardiere strategico nel 2014. Il progetto, messo da parte per diversi anni e noto come PAK-DA (acronimo russo di "futuro aeromobile a lungo raggio"), ha ricevuto il via libera dalla leadership russa soltanto alla fine del 2013. Il progetto della Tupolev Design Bureau si basa su una piattaforma subsonica a bassa osservabilità: una via di mezzo tra il B-2 Spirit della Northrop Grumman ed il nuovo Long Range Strike-Bomber dell’Air Force. Dalle dimensioni di un Boeing 757 di linea, dovrebbe avere un’autonomia di oltre 12 mila chilometri. Il PAK-DA, secondo le direttive del ministero della Difesa, dovrà essere dotato di sistemi avanzati per la guerra elettronica ed armato con i nuovi missili nucleari da crociera a lunga gittata, oltre ad una varietà di armi convenzionali ad alta precisione. Il nuovo bombardiere sarà molto probabilmente costruito presso una nuova linea di assemblaggio di aeromobili nello stabilimento di Kazan. Il PAK-DA avrebbe dovuto sostituire l'attuale flotta strategica russa composta da 63 Tupolev Tu-95MS Bear e 16 Tu-160 Blackjack. Il Ministero della Difesa russo rileva la capacità di carico, stimata in trenta tonnellate ed il nuovo materiale radar assorbente della cellula. Il PAK-DA è stato progettato per essere armato anche con i missili ipersonici che dovrebbero entrare in produzione in Russia entro i prossimi tre anni. Secondo la Tactical Missile Systems Corporation, i missili entreranno in produzione prima del 2020. Ovviamente le difficoltà non mancano. Parliamo di missili con una velocità di punta di sei/otto Mach con tecnologia ramjet.

La fase progettuale del PAK-DA era stata dichiarata conclusa dalla Tupolev Design Bureau nel dicembre del 2015. Il primo modello in scala del PAK-DA è stato completato lo scorso marzo. Realizzato in legno si basa sull’ala volante così come i precedenti mock-up in materiali compositi. Secondo le attuali stime, il bombardiere strategico russo di nuova generazione sarà svelato al pubblico entro la fine del prossimo anno con primo volo fissato tra il 2023 ed il 2025. La linea temporale ha subito alcune variazioni a causa della ripresa produzione seriale del bombardiere Tupolev-160. La prima linea temporale prevista dai russi, ritenuta fin troppo rosea, prevedeva l’entrata in servizio del PAK-DA entro il 2025. Il B-21 Raider, primo bombardiere strategico del 21° secolo degli Stati Uniti sviluppato dalla Northrop Grumman, dovrebbe entrare in servizio entro il 2025. Il primo contratto dell'Air Force prevede l’acquisto di cinque lotti per un totale di 21 aerei al costo di 21,4 miliardi di dollari. La flotta finale B-21 sarà composta da cento velivoli per 58,4 miliardi di dollari. L’acquisizione è garantita per legge.