The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Non è stato possibile recuperare i risultati

La Russia lancia ora l’allarme sulla nube che ha sorvolato l’Italia del Nord e l'Europa tra fine settembre e inizi ottobre. Il servizio metereologico russo ha fatto sapere che negli Urali meridionali i livelli nell’aria di rutenio-106, elemento radioattivo, sono mille volte sopra la norma. La fonte del rilascio sarebbe il sito nucleare di Mayak, nel negli Urali meridionali, dove nel 1957 avvenne un grave incidente: l’esplosione di un serbatoio di rifiuti radioattivi.

La radioattività che questo incidente portò fu quasi doppia rispetto a quella sprigionata dall’incidente di Chernobyl, che avvenne successivamente. Le vittime di quest’ultimo disastro nucleare ancora oggi combattono contro malattie dovute alla radioattività. La nostra Iena Alice Martinelli è andata proprio a Chernobyl per vedere come vivono gli abitanti trent’anni dopo il disastro del reattore nucleare.