The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Berrettini+Fognini agli ottavi: solo la Russia meglio dell'Italia

È la seconda volta nella storia che due azzurri vanno alla seconda settimana a Melbourne. L'unico precedente nello Slam australiano è del 2018, con Seppi e ancora Fognini. Fra le nazioni solo i russi fanno meglio, con Medvedev, Rublev e Karatsev

L'Italia batte cassa all'Open d'Australia qualificando due rappresentanti agli ottavi di finale del singolare maschile (Matteo Berrettini e Fabio Fognini). Dopo la Russia, che ha ancora tre giocatori in gara (Medvedev, Rublev e Karatsev), siamo i più numerosi al pari della Serbia (Djokovic e Lajovic) e del Canada (Raonic e Auger-Aliassime). Dopo di noi ci sono Germania (Zverev), Austria (Thiem), Bulgaria (Dimitrov), Norvegia (Ruud), Spagna (Nadal), Stati Uniti (McDonald) e Grecia (Tsitsipas).

I precedenti

È la seconda volta nella storia del torneo australiano che due italiani si qualificano contemporaneamente per la seconda settimana di gara: in precedenza era accaduto nel 2018 quando Andreas Seppi aveva superato Karlovic 6-3 7-6 6-7 6-7 9-7 prima di cedere a Kyle Edmund (6-7 7-5 6-2 6-3) e Fabio Fognini aveva battuto Julien Benneteau 3-6 6-2 6-1 4-6 6-3 prima di abbandonarsi a Berdych (6-1 6-4 6-4). Nell'era Open questo evento si era verificato altre sei volte e sempre al Roland Garros: nel 1972 (Panatta ai quarti e Pietrangeli agli ottavi), 1973 (Panatta in semifinale e Bertolucci ai quarti), 1975 (Panatta in semifinale e Zugarelli agli ottavi), 1976 (Panatta vincente e Barazzutti agli ottavi), 2018 (Cecchinato in semifinale e Fognini agli ottavi) e 2020 (Sinner ai quarti e Sonego agli ottavi). Prima dell'arrivo dell'Era Open era accaduto 2 volte a Wimbledon (1949 e 1955) e altre 10 volte al Roland Garros (1947, 1948, 1952, 1953, dal 1956 al 1960 e 1962).