The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

GP Russia, Ricciardo: “Alonso ok per Renault ma io non mi sento ai margini”

L’australiano: “È un bene per il team l’arrivo di Fernando ma io sono ancora un pilota di questa squadra e farò il massimo per sviluppare l’auto 2020. Sochi? Non è una pista che amo, obiettivo top ten”

Con il solito sorriso e la consueta serenità di giudizio, da Sochi dove domenica correrà il GP Russia, Daniel Ricciardo analizza così l'arrivo di Fernando Alonso in Renault dal 2021. “È un’ottima cosa per il team, so che ha fatto già del lavoro al simulatore — negli ultimi tre giorni lo spagnolo ha visitato la sede di Renault F.1 — ma io non mi sento ai margini del team. Fino a che sarò qui lavorerò per sviluppare la macchina 2020 e per dare il massimo”. Ricciardo nel 2021 correrà in McLaren, team dal quale uscirà Carlos Sainz diretto alla Ferrari al posto di Sebastian Vettel.

Sochi indigesta

La pista del GP Russia non è la preferita per l’australiano con radici italiane, e pur con il sorriso, Ricciardo non fatica ad ammettere che “sì, su questa pista ho sempre fatto fatica — sesto posto nel 2018 il suo miglior risultato a Sochi — e non so bene perché. Di certo sono lento, questo è chiaro. Faccio fatica a trovare il ritmo qui, si sono tante curve a novanta gradi e altri curvoni veloci, una serie di combinazioni dove non mi sono mai sentito a mio agio. Spero di migliorare quest’anno, stare tra i primi otto-dieci non sarebbe male”.

stagione divertente

Infine il futuro pilota McLaren manda un messaggio positivo a tutto il mondo della Formula 1: “Io credo che finora sia stato un Mondiale divertente, soprattutto per la Renault. Intanto non è stato facile mettere assieme un calendario in mezzo a tutte le difficoltà del Covid, e poi il nostro team è andato via via crescendo, veniamo da un buon periodo e anche in Russia proveremo a fare il massimo”.