The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

SPAGNA-RUSSIA 93-85

Il bronzo va alla Spagna, com’era nei pronostici della vigilia per la maggiore qualità tecnica rispetto a una Russia che come al solito ha dimostrato di essere troppo dipendente da Shved. Pau Gasol dilagante all’inizio con già 14 punti e 6 rimbalzi all’intervallo lungo, per un +17 (45-28) di totale sicurezza. Arrivava anche il +18 sul 51-33 con l’altro Gasol, Marc, a dominare la scena, poi la Russia nell’ultima frazione alza di brutto le percentuali da tre trovando nientemeno che il -2 (78-76) a -2’57” con una tripla di Zubkov. Pau Gasol usa la stessa moneta (81-76), il fratello Marc dopo una palla persa russa mette i due liberi del +7 (83-76). A due minuti esatti dalla sirena Mozgov fa un 2+1 (83-79), dopo un errore spagnolo Fridzon sbaglia completamente da solo la tripla del possibile -1. Ancora Pau Gasol fissa il +8 (87-79) a -1’11”. È fatta, i fratelloni chiudono con 51 punti in due (Pau aggiunge pure 10 rimbalzi), la Spagna può mettersi la medaglia al collo.

E con quest'ultimo bronzo, a 37 anni, si congeda Juan Carlos Navarro, che con la canotta della Spagna ha collezionato ben 6 medaglie europee: dopo due ori e due argenti, oggi contro la Russia è arrivato anche il secondo bronzo. "È impressionante tutto ciò che è successo in questi 17 anni. Ho solo parole di ringraziamento per tutti gli allenatori, giocatori, medici, compagni e tutti coloro che in varie posizioni hanno condiviso con me momenti bellissimi - ha detto la guardia del Barcellona -. Avremmo voluto disputare la finale, ma non è stato così. Con la squadra del 2001 iniziai proprio con un bronzo".