The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia, parte la campagna per la riforma costituzionale ed è polemica per un video anti-gay

LA CLIP È STATA REALIZZATA A SOSTEGNO DELLA RIDEFINIZIONE DEL MATRIMONIO QUALE UNIONE TRA UOMO E DONNA

È polemica in Russia, dove, nonostante cresca vertiginosamente il numero dei nuovi casi da Covid-19 (8.356 nella sola giornata di ieri per un totale di 423.741, che fanno del Paese il primo nella regione europea per trasmissione locale), il Governo sta incentrando la sua attenzione sul referendum costituzionale del 1° luglio. Quello, cioè, che con la vittoria del voto confermativo porterebbe a una riforma tale della legge fondamentale della Federazione Russa da spianare di fatto la strada a due ulteriori mandati di Vladimir Putin.

Ma a essere modificate non saranno solo le prerogative del Parlamento, lo status del Consiglio di Stato e, appunto, il numero dei mandati presidenziali. È infatto prevista l’introduzione del diritto al ricavo di sussistenza – che i critici del Cremlino hanno già bollato come un contentino per distarre l’elettorato – e la ridefinizione del matrimonio come «unione tra l’uomo e la donna» in emendamento all’articolo 72.

E proprio quest’ultimo aspetto sta suscitando un’ondata di reazioni in relazione alla campagna a favore delle riforme costituzionali, che è stata lanciata il 2 giugno. In uno specifico video, realizzato da Federal News Agency (Ria Fan) e da Patriot (realtà entrambe legati a Evgheny Prigozhin, l’oligarca che si celerebbe dietro alla ‘fabbrica dei troll’ e al famigerato Gruppo Wagner), si vede un piccolo orfano che scopre di essere stato adottato da una coppia di giovani gay. Uno dei papà, pesantemente truccato, gli porge un abito femminile come regalo. A questo punto la voce narrante interviene e dice: «È questa la Russia che volete? Decidete il futuro del Paese: votate gli emendamenti alla Costituzione». Il filmato è ambientato in un ipotetico scenario russo del 2035, susseguente alla non approvazione della riforma costituzionale e, dunque, caratterizzato dalla possibilità di poter adottare per coppie omosessuali.

Dura la reazione del blogger e politico Aleksej Anatol’evič Naval’nyj, leader di Россия Будущего (Russia of the Future), che pubblicando il video su Twitter ha commentato: «I funzionari di Putin, in realtà, sono andati completamente fuori di testa sul tema dell’omosessualità».