The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Russia. “Christophe de Margerie” primo transito del carrier GNL del ghiaccio con...

Il produttore di gas russo Novatek ha dichiarato lunedì che la petroliera Christophe de Margerie che trasportava gas naturale liquefatto dal suo impianto di GNL di Yamal ha completato con successo la rotta del Mare del Nord in direzione est, coperta di ghiaccio.

Il tragitto attraverso l’Oceano Artico è visto come strategico dalla Russia, che vuole usarlo per affrettare le consegne di merci tra Europa e Asia, soppiantando la solita via attraverso il Canale di Suez. La nave cisterna ha lasciato il porto di Sabetta il 18 maggio e poi ha incontrato il rompighiaccio nucleare “Yamal”, di proprietà di una filiale della società nucleare statale Rosatom, che l’ha scortata lungo il tragitto.

Novatek, che è il più grande produttore di gas naturale non statale della Russia, ha affermato che la nave cisterna diretta in Cina ha raggiunto lo stretto di Bering tra Russia e Stati Uniti in 12 giorni, un viaggio di 2.563 miglia nautiche.

“Il trasporto verso est del GNL lungo il NSR non viene normalmente effettuato a maggio, in quanto rappresenta uno dei mesi più difficili per la navigazione”, ha affermato Novatek.

I piani del governo russo prevedono la rotta del Mare del Nord, che taglia 4.000 miglia nautiche dall’alternativa meridionale via Suez, e che per il 2024 verrà utilizzata per esportare 80 milioni di tonnellate di merci all’anno in Europa e in Asia.

L’amministratore delegato di Novatek, Leonid Mikhelson, ha dichiarato in uno statement che il sostegno statale allo sviluppo della rotta sarebbe di aiuto ai piani per i progetti di GNL su larga scala della società per produrre fino a 70 milioni di tonnellate entro il 2030.