The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

GP Russia-Hamilton: “La Ferrari va come un jet!”

GP Russia Hamilton è talmente stupito dalle attuali prestazioni della SF90 da averla paragonata ad un Jet! Lo ha ribadito nella consueta intervista della Federazione appena i piloti hanno terminato le qualifiche. Tuttavia, per il pentacampione del mondo (e ben saldo leader del campionato), c’è il bicchiere mezzo pieno: anche in questo fine settimana, con le Ferrari assolute protagoniste, ha cercato, riuscendoci, di “rovinare” i piani della casa di Maranello per una prima fila tutta rossa, con la classica “zampata del vecchio leone” che gli ha permesso di acchiappare una preziosissima seconda posizione. Ottima, sulla pista di Sochi, per attaccare subito la monoposto che ti precede.

I commenti a caldo del pilota inglese: “E’ stata una sessione di qualifiche difficile perché i nostri avversari sono veramente incredibili sui rettilinei, riescono a portare le macchine ad un livello esagerato, hanno qualche cosa di più rispetto a noi, sembrano dei jet!”

Aggiunge Hamilton: “Io ho dato tutto quello che avevo alla fine, il team ha fatto un lavoro grandioso, abbiamo continuato a spingere senza mollare, e sono contento di essere riuscito a mettere tutto assieme alla fine. Non mi aspettavo di raggiungere la prima fila quindi è qualche cosa di speciale, e sono contento di esserci riuscito”:

“Sapevamo che loro hanno questa potenza in più sui rettilinei e abbiamo voluto cercare qualche cosa di diverso. Nelle ultime gare siamo rimasti sempre dietro dall’inizio alla fine e abbiamo avuto la possibilità di optare per un’altra strategia; il team ha fatto un ottimo lavoro per metterci in questa posizione”

Riflessioni sulla gara: “La strada è lunga dalla partenza alla curva 1, non è la cosa migliore partire con la gomma più dura, però cercherò di prendere la scia e magari superare Charles al via se sarà possibile. Cercherò comunque di fare una buona partenza”, conclude il pilota della Mercedes.