The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

GP Russia 2019-Vettel: “Non sono contento delle mie qualifiche…”

GP Russia 2019-Vettel: “Non sono contento delle mie qualifiche…”. La Ferrari non è un fuoco di paglia. In molti, dopo la strepitosa doppietta conquistata al Gran Premio di Singapore, aspettavano la rossa al varco. La conferma, grazie all’ennesimo back to back stagionale, arriva in fretta, mettendo il luce la grandissima competitività della SF90. La vettura italiana si è ben comportata sul circuito di Sochi, regalando ai ferraristi una monoposto da pole.

Se Charles Leclerc no si è fatto pregare conquistando agevolmente la prima posizione, Sebastian è parso più in difficoltà durante tutto il fine settimana. Nel terzo settore, quello guidato, non è mai stato all’altezza del monegasco, pagando un distacco importante. Beffa finale il secondo posto perso ai danni di Lewis Hamilton capace, con un guizzo da vero campione, di inserirsi tra le due rosse.

Il terzo posto non è un brutto risultato, ma i 4 decimi di distacco beccati dal compagno di squadra pesano.

“Di certo non posso essere del tutto contento per le mie qualifiche. Oggi non sono riuscito ad estrarre il massimo dalla mia vettura. Quello che è successo durante la prima fase di qualifica mi ha un pò condizionato, rovinandomi al sessione. Successivamente sono comunque riuscito a mettere tutto a posto”, commenta il tedesco.

“Prima hai parlato della curva uno”, commenta Sebastian rispondendo alle parole di Button nei panni di intervistatore.“Senza dubbio il rettilineo è molto lungo…vedremo. Detto questo rispetto a Mercedes abbiamo una strategia diversa, perciò la gara si deciderà solo domani. Abbiamo la velocità giusta per lottare per questo cercheremo di tenere il passo” assicura il 4 volte campione del mondo della Ferrari.

Riferendosi alla partenza di domani Sebastian crede in un possibile sorpasso al via, o per lo meno spera che possa succedere.

“Innanzi tutto dovremo scattare bene e poi ci preoccuperemo del resto. Stando dietro abbiamo un potenziale vantaggio per superare.  Quando devi inseguire cerchi sempre di dirti questo per incoraggiarti…”, conclude l’ex pilota Red Bull.

L’occasione tangibile per riprodurre un’altra doppietta a Sochi esiste. Il pilota di Heppenheim, malgrado abbia sofferto la velocità di Charles in qualifica non molla. L’obbiettivo è sempre quello di vincere…