The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

GP Russia 2019-Gara: Ferrari verso la doppietta?

GP Russia 2019-Gara: Ferrari verso la doppietta?

Gli equilibri in Formula Uno sono da sempre molto sottili. Ogni piccolo dettaglio può fare la differenza creando, a seconda della gara, un diverso risultato. Monza e Spa hanno visto vittoriosa la Ferrari ma, se la Mercedes di Hamilton, fosse riuscita a superare la Rossa, parleremo di tutt’altra cosa. Stesso discorso vale per Singapore dove, grazie ad una brillante strategia del muretto di Maranello, arriva una storica doppietta per il team italiano. Nelle tre gare prese in esame Mercedes ha dimostrato di avere più ritmo sul passo gara ma, visto la grandissima velocità sui rettilinei della Rossa, non è riuscita a vincere. Questa riflessione ci fa capire quanto gli equilibri siano cruciali in questo mondo, capaci di sparigliare le carte in tavola se ben gestiti.

A Sochi la Ferrari ha dato un’altra dimostrazione di forza, performando in qualifica meglio delle frecce d’argento. Le vetture tedesche sembrano soffrire con gli pneumatici, non riuscendo a sfruttare a pieno il potenziale sul giro secco. Un pò quello che succedeva a Singapore dove, durante la fase di warm up del compound, le W10 non erano al top. Successivamente, dopo qualche giro, gli pneumatici iniziavano a funzionare correttamente, offrendo la giusta performance. Dimostrazione di quanto appena scritto le 3 ripartenze della Safety Car. Hamilton e Bottas infatti, durante i primi giri dopo il rientro ai box dell’auto di sicurezza, non riuscivano a tenere il passo di Verstappen per poi, nell’arco di 2/3 tornate, ritrovare il ritmo. 

La pista di Sochi, malgrado un layout semi-cittadino, offre buone possibilità di sorpasso durante la gara. Mercedes, nonostante “l’handicap” delle Medium, proverà a sfruttare la scia per guadagnare la pozione in pista sulle Ferrari. Per le due vetture di Brackley non sarà comunque semplice gestire i primi giri con i compound gialli visto che, l’extra grip offerto dalle Soft può fare davvero la differenza. In questo senso, gli alfieri Mercedes, dovranno essere bravi a gestire la condizione potenzialmente deficitaria.

Le SF90 di Charles Leclerc, durante la simulazione passo gara del venerdì, ha dimostrato di avere un gran ritmo. Il monegasco sembra aver tutte le carte in regola per dominare il Gran Premio. Sebastian Vettel, malgrado la terza posizione in griglia, potrà sfruttare tutta la potenza del propulsore Ferrari, cercando di attaccare immediatamente Hamilton. La retta di 900 metri, che divide lo start dalla prima frenata, offrirà una ghiotta possibilità al quattro volte campione del mondo.  

Il team di Brackley ha messo le carte in tavola fin dal sabato quando, marcando il giro con le Medium durante le Q2, ha svelato la strategia di gara. L’opzione numero uno, secondo Pirelli, consiste nel montare le Hard per il secondo stint, arrivando agevolmente a fine gara. Calcolando però il basso degrado visto il venerdì, sempre le temperature non saranno troppo elevate, le W10 potrebbero provare ad allungare il più possibile il primo stint, cercando di montare le Soft al posto delle Hard. Con una vettura più leggera durante la seconda parte di gara, l’obbiettivo Mercedes potrebbe essere quello di disporre di una monoposto più competitiva della Ferrari.

Le Rosse hanno la concreta possibilità di realizzare un’altra doppietta. Le vetture di Maranello partono con i favori del pronostico anche se, rispetto a Singapore, “il gruppone” non sarà cosi compatto durante la prima fase di gara. Il basso degrado degli pneumatici dovrebbe consentire uno stint agevole alle due SF90, aprendo la giusta finestra per tornare in pista senza traffico. Occhio però alla strategia con il possibile sacrificio di Bottas. Le due Rosse, dopo aver effettuato il cambio gomme, potrebbero trovarsi negli scarichi della W10 di Valtteri. Allungare il più possibile lo stint con il finlandese, rallentando la sua marcia, potrebbe essere utile per fare da tappo alle rosse. Questo scenario creerebbe un vantaggio tangibile per Hamilton che, dopo la sosta ai box, potrebbe trovare l’overcat.