The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

L’Italia e il «vecchio» problema del gas
Metà dell’import viene dalla Russia

L’incidente al gasdotto austriaco e la questione energetica italiana: con il metano si copre il 35% dei consumi energetici nazionali

Per avere un’idea di quanto conti il gas russo per l’Italia sarebbe sufficiente dare un’occhiata ai dati, consultabili ormai quasi in diretta: l’altro giorno, un “normale” lunedì lavorativo, poco meno della metà del gas importato in Italia veniva dalla lontana Siberia occidentale (ovvero 107 milioni di metri cubi su 224 milioni totali). E il gas, in un Paese come il nostro, pesa moltissimo: tra i Paesi europei abbiamo la più alta dipendenza, visto che rappresenta circa il 35% dei consumi energetici e il 40% della produzione di energia elettrica. Parliamo di un problema “antico” per l’Italia, che risale alle prime crisi del 2006 e del 2007 e più tardi del 2009. Allora il braccio di ferro con Putin e la questione ucraina portarono il sistema energetico nazionale molto vicino a una seria crisi. Poi, negli anni successivi, la crisi economica, il calo dei consumi, l’abbondanza di materia prima sui mercati energetici mondiali ha un po’ fatto passare sotto traccia la questione.