The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Jeep prevede un aumento delle vendite in Russia nel 2020

Il 2020 potrebbe chiudersi in Russia con risultati migliori del 2014

Jeep potrebbe essere un marchio parecchio popolare negli Stati Uniti ma in altre parti del mondo è pressoché sconosciuto. Fiat Chrysler Automobiles (FCA) vuole cambiare ciò quest’anno partendo dalla Russia. Secondo un report di Wards Auto, le vendite di Jeep nel mercato russo sono partite al meglio, con una ripresa che si è registrata dal 2019.

Nel 2014, la casa automobilistica americana è riuscita a vendere 8221 esemplari. Questo numero è sceso del 75% a poco più di 2000 unità nel 2015 e addirittura nel 2016 si è passati a 1269 esemplari immatricolati con un decremento del 38,8%. Con un andamento del genere, sarebbe difficile per FCA riuscire a mantenere Jeep in Russia e tantomeno spendere tempo e denaro nella sua minuscola quota di mercato.

Jeep: il 2020 sarà un anno molto importante per il brand in Russia

Nel 2018, però, le vendite sono iniziate a crescere, registrando un +39%, mentre il 2019 si è chiuso con un + 17% a 1653 unità vendute. Nonostante i numeri di vendita non molto importanti, FCA vede del potenziale nel mercato russo con modelli aggiornati che contribuiranno ad un aumento delle performance di vendita.

Quest’anno, Jeep prevede di introdurre nel mercato russo le Wrangler, Compass e Gladiator aggiornate per cercare di sfruttare la condizione attuale. Anche l’economia russa in ripresa sembra stimolare Fiat Chrysler Automobiles. Tuttavia, il più grande ostacolo per il produttore potrebbe essere il Governo russo.

Wards Auto riporta che una nuova tassa imposta dal governo aumenterà probabilmente i prezzi delle nuove auto. Ad modello, il Jeep Renegade, uno dei modelli più convenienti proposti dal brand statunitense, è disponibile a un prezzo di 42.000 dollari (al cambio) in Russia, quasi il doppio del prezzo a cui viene offerto nel mercato statunitense.

Economia sana, modelli aggiornati e mancanza di concorrenza diretta da parte di Ford e General Motors potrebbero permettere a Jeep di riprendersi il mercato russo come nel 2014.