The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

F1 | Hamilton, dalla Russia con amore e... il Mondiale in tasca!


Veloce, concreto, intelligente e abile nel cogliere la prima occasione utile per assestare il colpo da ko. Questo è stato il Lewis Hamilton vincente del Gp di Russia ormai virtualmente campione del mondo 2019. Il solito Hamilton. Che quando è in condizioni di oggettiva inferiorità velocistica aspetta gli eventi, studia l’avversario e diventa rapace opportunista al punto giusto da approfittare di ogni defaillance altrui per raccogliere il massimo risultato possibile. I titoli mondiali si vincono anche e soprattutto così.

Non sempre è possibile essere il più veloce in assoluto ma quando non lo sei devi capitalizzare al 100% tutte le situazioni a te favorevoli per marcare punti pesanti o addirittura, come in questo caso, per vincere un Gp in maniera del tutto insperata. La Russia, così, si conferma roccaforte Mercedes e la Stella a tre punte allunga la striscia di vittorie con una trionfale doppietta. Il successo, Hamilton, l’ha costruito nella prima parte della gara. Nonostante la sua Mercedes con le medie fosse nettamente più lenta delle Ferrari con gomme soft, è stato bravissimo a contenere il gap dalle rapidissime furie rosse dinanzi a lui, soprattutto da quella numero 6 di Charles Leclerc surclassando ancora una volta il team mate Bottas: una tartaruga rispetto al campione inglese a parità di gomme.

Con un Vettel fuori dalla portata, Hamilton è invece riuscito a tenere il passo di Leclerc. E questo è stato l’inizio del suo trionfo, visto come sono andate le cose dopo dimostrando ancora che grande campione sia. Il resto è poi un mix di astuzia e prontezza nel materializzare il più classico dei “carpe diem”: il ritiro di Vettel, la virtual Safety Car, la sosta ai box fatta in quel momento per perdere pochissimo tempo e rientrare dinanzi a Leclerc. Il quale, però, ha cercato l’azzardo riaffacciandosi ai box per montare le soft ed essere aggressivo verso le Mercedes nella seconda parte del Gp. Tentativo vano perché il fenomeno monegasco ha trovato un muro argenteo di granito dinanzi alle sue speranze. Non ha mai avuto lo suggerimento per superare Bottas e, nel frattempo, Hamilton coperto dal suo compagno si è involato ridiventando “Hammer”. Adesso per il Mondiale è solo questione di aritmetica per lui. Nulla più.

GP RUSSIA F1 2019 ORDINE D'ARRIVO - Domenica 29 Settembre 2019 Pos Nr Pilota Team Tempo/Gap 144L. HamiltonMercedes1:33'38"992 277V. BottasMercedes+ 3"829 316C. LeclercFerrari + 5"212 433M. VerstappenRed Bull+ 14"210 523A. AlbonRed Bull+ 38"348 655C. SainzMcLaren + 45"889 711S. PerezRacing Point+ 48"728 84L. NorrisMcLaren + 57"749 920K. MagnussenHaas + 58"779 1027N. HulkenbergRenault + 59"841 1118L. StrollRacing Point+ 60"821 1226D. KvyatToro Rosso+ 62"496 137K. RaikkonenAlfa Romeo+ 68"910 1410P. GaslyToro Rosso+ 70"076 1599A. GiovinazziAlfa Romeo+ 73"346 1688R. KubicaWilliams- 1763G. RussellWilliams- 185S. VettelFerrari - 193D. RicciardoRenault - 208R. GrosjeanHaas - CLASSIFICA PILOTI F1 2019 1L. Hamilton Mercedes322 2V. Bottas Mercedes249 3C. Leclerc Ferrari 215 4M. Verstappen Red Bull212 5S. Vettel Ferrari 194 6P. Gasly Toro Rosso69 7C. Sainz McLaren 66 9A. Albon Red Bull52 8L. Norris McLaren 35 11D. Ricciardo Renault 34 10N. Hulkenberg Renault 34 12D. Kvyat Toro Rosso33 13S. Perez Racing Point33 14K. Raikkonen Alfa Romeo31 15K. Magnussen Haas 20 16L. Stroll Racing Point19 17R. Grosjean Haas 8 18A. Giovinazzi Alfa Romeo4 19R. Kubica Williams1 20G. Russell Williams0 CLASSIFICA COSTRUTTORI F1 2019 1Mercedes571 2Ferrari 409 3Red Bull311 4McLaren 101 5Renault 68 7Toro Rosso55 6Racing Point52 9Alfa Romeo35 8Haas 28 10Williams1