The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Ritrovato il piastrino di riconoscimento di un alpino disperso in Russia nel 1943

L'oggetto è ritornato simbolicamente in valle Maira. Sarà conservato nel museo di Stroppo


Presso la chiesa di Stroppo, piccolo comune della Valle Maira, ha avuto luogo la consegna ai parenti, da parte del Sindaco Andrea Salsotto, del piastrino di riconoscimento del Caporal Maggiore Giuseppe Signorile, classe 1916, disperso in Russia nel Gennaio del 1943 ed appartenente al 1° Reggimento Alpini della Divisione “Cuneense”. Ad onorare la memoria dell’Alpino disperso, una rappresentanza del Doi, unitamente al Colonnello Marcello Orsi, Comandante del Reggimento.

Presenti alla consegna l’Onorevole Monica Ciaburro, i presidenti delle Sezioni ANA di Cuneo e di Ceva, il rappresentante della Federazione Provinciale
Combattenti e Reduci, il presidente del Comitato Memoriale Divisione alpina “Cuneense” ed un numeroso gruppo di alpini in congedo. Il ritrovamento del piastrino, avvenuto ad opera del Dottor Respighi, appassionato delle memorie storiche della campagna di Russia ed autore di diversi libri sulla materia, rappresenta un impegno costante nell’opera di mantenere sempre vivo il ricordo dei Caduti e dei sacrifici compiuti nell’adempimento del proprio dovere.

In armonia con questo principio, periodicamente gli alpini del 2° Reggimento, ed in particolar modo il personale neo assegnato, si recano in visita al Memoriale della Divisione da cui sono partite le prime tradotte per la Campagna di Russia. Al termine della Santa Messa celebrata da Don Sasia, la cerimonia è proseguita al monumento ai Caduti 'Prodi figli di Stroppo', con deposizione di corona e alza bandiera. Il piastrino verrà conservato probabilmente nel museo, a testimoniare la storia degli alpini di Stroppo.

c.s.