The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Germani formato trasferta per la «campagna di Russia»

Una Germani formato trasferta per la partita esterna più difficile della propria stagione europea. Reduce dalle vittorie esterne di Nanterre e Bologna, la squadra di Vincenzo Esposito cerca il terzo colpo esterno consecutivo sul parquet dell’Unics Kazan (ore 17.30), capolista del girone C di Eurocup: dopo la sconfitta nel turno inaugurale di coppa a Brescia (84-75), la squadra del direttore sportivo Claudio Coldebella ha sempre vinto, dimostrando sul campo di meritarsi i favori degli addetti ai lavori che vedono nella squadra russa una delle pretendenti al titolo. Brescia dal canto suo non ha nulla da perdere: il blitz in terra transalpina di 7 giorni fa mette la Leonessa in una condizione relativamente tranquilla per affrontare le ultime 5 gare che porteranno alle top 16 di Eurocup, con la consapevolezza che le sfide da vincere a tutti i costi sono altre.


LA LEONESSA però non è atterrata in Russia per fare turismo cestistico: in coach Esposito c’è la consapevolezza che la squadra è in fiducia, anche se l’avversaria da affrontare non è delle più semplici. «Arriviamo alla partita odierna in un buon momento: siamo consci del valore dell’avversario, reduce da 4 vittorie di fila in Eurocup». Anche se in Vtb, il campionato russo, le cose non vanno benissimo (2 vittorie e 3 sconfitte, l’ultima domenica in casa del Khimki 109-83). La cosa che preoccupa di più l’allenatore campano però è la disponibilità dei suoi giocatori: «Siamo senza Abass e con Cain ancora non in perfette condizioni». La forte influenza che ha colpito l’ex Varese ha lasciato qualche strascico e Cain non è ancora al 100%; Abass invece non è partito per stare a lato alla sua Anna, che è al termine della gravidanza. «Per vincere i ragazzi dovranno dare tutti un apporto maggiore rispetto al solito: la vittoria oggi pomeriggio ci darebbe una spinta importante in ottica Top 16». Brescia con forti limiti a livello di roster e costretta a giocare dando fondo alla panchina: Moss potrebbe partire nello starting five, a meno che Esposito non voglia giocare con il doppio play sin dalla contesa. Sotto i cristalli spazio a Zerini, che nelle ultime partite ha dato un apporto fondamentale alle vittorie della squadra biancazzurra, mentre Sacchetti potrebbe coprire 3 ruoli nell’arco dei 40’: possibile il ricorso a Guariglia, che fino ad oggi in Eurocup ha giocato pochissimi spiccioli (meno di 6’).


UNA CERTEZZA che Esposito potrebbe cavalcare è Laquintana: il play pugliese viene da un momento magico ed è uno dei giocatori più in rampa di lancio della Leonessa di inizio stagione. Kazan sarà desiderosa di vendicarsi e potrebbe schierare il neoacquisto Jamil Wilson, ex Torino, che ha firmato a fine ottobre un contratto di due mesi per la squadra russa. Ma oggi come non mai Brescia ha dalla sua parte quell’entusiasmo e quella fiducia che possono farti vincere qualsiasi partita, anche contro avversari molto più quotati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA