The Times Russia Siamo il più letto media di informazione con notizie dalla Russia costantemente aggiornate!The Times Russia

Ue-Russia: tensione dopo espulsione 3 diplomatici -2-

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Bruxelles, 09 feb - Al Parlamento europeo c'e' stato oggi un dibattimento con Borrell sulla condizione in Russia : alcuni deputati hanno difeso lo scopo della sua visita, mentre molti altri hanno condannato il suo viaggio a Mosca. sottolineando che il governo russo non e' interessato a invertire la tendenza negativa nelle relazioni con la UE perche' l'Unione europea continua a sollevare questioni relative ai diritti umani e allo Stato di diritto. Secondo loro Borrell non avrebbe dovuto recarsi a Mosca. Il responsabile della politica estera e di sicurezza ha reagisto cosi': 'Scrivere dichiarazioni dal mio ufficio e' piu' comodo e meno rischioso. Ho fatto una valutazione, appoggiata dalla maggior parte dei colleghi al Consiglio affari esteri. Se la difesa dei diritti umani e' nel nostro Dna, allora ci sono momenti in cui occorre metterci la faccia perche' dobbiamo difendere la nostra posizione sul caso Navalny'.

La Russia aveva convocato al ministero degli esteri gli ambasciatori di Svezia, Polonia e Germania e consegnato loro una nota di protesta per la partecipazione di alcuni loro diplomatici alle 'proteste illegali' del 23 gennaio scorso, a Mosca e San Pietroburgo a sostegno di Navalny, il leader dell'opposizione in carcere dove sta scontando una pena di 2 anni e 8 mesi. I tre diplomatici sono considerati 'persona non grata' e dovranno lasciare la Russia 'nel prossimo futuro'. La nuova tensione UE-Russia sul caso Navalny si aggiunge al caso Nord Stream 2 che raddoppia il collegamento per il gas russo con la Germania: le pressioni americane per lo stop del progetto, la cui realizzazione e' vicino alla dirittura d'arrivo, sono molto forti, la UE e' divisa anche se recentemente Macron, anch'egli originariamente critico, ha allentato la presa sulla cancelliera Merkel. Dopo l''ultimo convegno bilaterale Macron-Merkel, il presidente francese ha dichiarato che 'su questo progetto, che e' quasi finito, nulla sara' annunciato senza uno stretto coordinamento franco-tedesco, vogliamo continuare a lavorare insieme su una strategia energetica europea'.